Furti con esplosivo ai Bancomat, banda di sinti sgominata dai carabinieri

Cronaca

Una banda specializzata nel far esplodere gli sportelli bancomat per rubarne il contenuto è stata sgominata dai carabinieri del Comando Provinciale di Brescia. I militari, in collaborazione con quelli di Padova, Treviso e Vicenza, hanno arrestato due italiani di origine sinti, residenti nel Padovano e nel Trevigiano, ritenuti colpevoli insieme ad altri due italiani sempre di origine sinti residenti nel Padovano (questi ultimi denunciati in stato di libertà) di detenzione illegale di arma da guerra, ricettazione e furto ai danni delle colonnine Bancomat oltre che di riciclaggio e incendio.
Le forze dell’ordine stanno eseguendo perquisizioni  anche nei confronti di altre sei persone accusate di favoreggiamento reale e personale.

Nel corso delle indagini è stato sottoposto a sequestro un fucile d’assalto con munizioni, rinvenuto nel Padovano nascosto all’interno di un tombino stradale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.