Omicidio-suicidio a Senago, coinvolti due gemelli

Cronaca

Omicidio suicidio ieri pomeriggio all’interno di un appartamento di via Martinelli a Senago ha coinvolto due gemelli. Sempre insieme dalla nascita, persino nel loro lavoro di geometri, hanno scelto di restare uniti anche nella morte.

Protagonisti di questo dramma familiare  due fratelli gemelli di 66 anni, Floriano e Alberto Porro, trovati morti con una ferita da arma da fuoco alla testa nel loro appartamento di Senago, in provincia di Milano. I due, secondo quanto scritto in unbiglietto, avrebbero deciso di farla finita perché malati e stanchi della loro esistenza. Chi dei due abbia sparato all’altro per poi uccidersi è ancora al vaglio degli inquirenti.

A far arrivare i carabinieri di Desio nel loro appartamento, intorno alle 18 di ieri, è stata la telefonata di una vicina di casa che ha udito gli spari. Quando i militari hanno sfondato la porta dell’appartamento indicato dalla donna, per i due gemelli non c’era più nulla da fare. Entrambi erano adagiati sui rispettivi letti, tra mucchi di vestiti piegati e confezioni di medicinali, vestiti come in una qualsiasi giornata d’autunno. Accanto al cadavere di uno di loro, un biglietto per spiegare il loro gesto: “Non ce la facciamo più”, parole che rappresenterebbero quasi la certezza che la decisione di togliersi la vita sia stata presa di comune accordo.

Secondo i vicini di casa erano uomini riservati ed educati ma che negli ultimi tempi uscivano sempre meno. I due avevano trascorso tutta la loro vita insieme, non si erano mai sposati e sembra che non abbiano parenti prossimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.