Latitante deve scontare 15 anni per stupro 15enne: catturato nel Milanese

Cronaca

Nel Milanese è stato catturato dai carabinieri un 46enne latitante, su cui pende  un cumulo di pena di 14 anni e 9 mesi e 29 giorni per furto, ricettazione e violenza sessuale aggravata e continuata nei confronti di una 15enne.

Quando nel luglio scorso la condanna a 8 anni e 6 mesi di reclusione è diventata definitiva sono scattate le ricerche di Giuseppe Isola, un meccanico 46enne pregiudicato di origini napoletane, che è stato bloccato giovedì mattina all’uscita di un bar tabacchi di Pieve Emanuele, dove ha la residenza.

Ad arrestare il latitante sono stati i militari della sezione Catturandi del Comando provinciale di Milano. Secondo quanto riferito dai carabinieri, Giuseppe I., mentre si trovava agli arresti domiciliari per aver rapinato delle prostitute,  aveva abusato della ragazzina 15enne che abitava nel suo stesso stabile. Le violenze si erano ripetute più volte in una specie di alcova ricavata nella sua cantina, dopo averle fatto assumere della cocaina, fino a renderla dipendente dalla droga.

La drammatica storia è venuta a galla per le confidenze dell’adolescente all’assistente sociale della scuola che frequentava. La donna ha quindi allertato i genitori che hanno immediatamente sporto denuncia alla Stazione dei carabinieri di Pieve Emanuele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.