Arrivano 43 nuovi mezzi a metano per Amsa, sono 47% della flotta

Milano

In arrivo 43 nuovi automezzi a metano per la raccolta differenziata. Sale così a 146 mezzi su 313 (il 47%) la percentuale di autocompattatori a metano in dotazione all’Amsa. Sono prodotti Iveco da 10 metri cubi, utilizzati soprattutto per la raccolta dell’umido e della plastica che percorrono ogni giorno una media di 50 chilometri, oltre 15.000 chilometri all’anno.

Il Piano di Sostenibilità del Gruppo A2a, che scaturisce dalle priorità dell’Agenda Onu al 2030, prevede per Amsa l’investimento in automezzi a basso impatto ambientale coi quali gestire in modo sostenibile i rifiuti durante tutto il ciclo di vita e contribuire al raggiungimento degli obiettivi nazionali e comunitari di riduzione delle emissioni di gas effetto serra.

Mauro De Cillis, direttore operativo di Amsa, società del Gruppo A2a spiega “Amsa ha già investito più di cinque milioni di euro e nel 2019 entreranno nella flotta aziendale più di 30 nuovi automezzi alimentati a metano. La motorizzazione a metano è una tecnologia indispensabile e immediatamente disponibile per ridurre al minimo le emissioni derivanti dai servizi ambientali, basti pensare che ogni mattino dalle prime luci dell’alba sono circa 250 le squadre dedicate alla raccolta differenziata che circolano nelle vie di Milano”.

Nel dipartimento di via Olgettina l’Amsa inaugurerà entro la fine dell’anno un nuovo impianto di rifornimento metano, che si aggiungerà ai due distributori a metano installati nelle sedi Amsa di via Silla e via Zama.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.