Donna non indossa il velo e scatta la rissa

Cronaca

Milano e Lombardia le violenze ai danni di donne di religione islamica sono continuamente all’ordine del giorno. La riprova e’ l’ennesima rissa con quattro protagonisti, tutti egiziani, rimasti feriti non gravemente e poi arrestati dai carabinieri: e’ successo in via Crespi, una traversa di viale Monza. La causa sarebbe stata l”accusa’ di non indossare il velo che il custode, 32 anni, ora in ospedale in osservazione, avrebbe rivolto alla donna, 34 anni, mentre stava rincasando con il fidanzato. Il quale ha reagito con calci e pugni e poi il coltello con il risultato che pure suo fratello 38enne e un amico di 22 anni del portinaio, intervenuti nella discussione, sono rimasti feriti”. Lo afferma in una nota Riccardo De Corato, ex vicesindaco di Milano e assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia.
“Ai pasdaran dell’integrazione dobbiamo ricordare che per gli islamici la donna deve essere sempre sottomessa all’uomo, che sia padre o marito o fratello. Di queste violenza non parla nessuno? Dobbiamo dire no anche a queste nella Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, ma la sinistra chiude gli occhi”, aggiunge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.