Parrucchiere low cost e centrale di spaccio, arrestati due marocchini

Cronaca

Gli agenti della Squadra Investigativa del Commissariato di Polizia di Stato Monforte-Vittoria hanno arrestato due uomini per spaccio all’interno di un negozio parrucchiere. Le indagini sono partite quando gli agenti hanno intercettato un uomo a bordo di un auto segnalata e già monitorata nei suoi movimenti nel quartiere. Una volta raggiunto il negozio di un parrucchiere in via Cadibona, i poliziotti hanno notato un via vai anomalo di alcuni soggetti, che sono entrati nell’esercizio commerciale e si sono intrattenuti per breve tempo per poi allontanarsi rapidamente. Gli agenti della Squadra Investigativa hanno quindi effettuato una perquisizione del locale con Unità Cinofile antidroga.

Nel negozio, sono stati identificati due cittadini marocchini, di 32 e 23 anni, regolari e incensurati, di cui il più giovane era il gestore dell’esercizio, mentre il 32enne era un cliente. Durante la perquisizione, gli operatori di Polizia hanno rinvenuto, custoditi in un portafogli, quasi 6000 euro in contanti, in banconote di vario taglio, dai 5 ai 500 euro, assolutamente non giustificabili per l’attività di parrucchiere low cost, divisi in mazzette di vario importo, e circa 40 grammi di hashish, 7 grammi di cocaina, un bilancino di precisione, e materiale utile al confezionamento di dosi, insieme a quaderni con appunti di numeri e cifre, verosimilmente riconducibili alla contabilità dello spaccio.

Addosso ai due uomini è stato trovato altro contante. Dietro uno specchio a muro sono state anche rinvenute e chiavi di un’auto parcheggiata proprio vicino al locale, nel cui bagagliaio i poliziotti hanno scoperto altri 185 grammi di hashish. L’auto è risultata intestata a una cittadina sudamericana, ma è emerso che fungesse da mero prestanome per l’arrestato 32enne, intestandosi l’auto dietro pagamento di un corrispettivo di 500 euro, motivo per il quale è stata indagata per false attestazioni in atto pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.