Personal Trainer to be: come realizzare il tuo sogno

Cronaca

Diventare un personal trainer è il sogno nel cassetto di molte persone che, al giorno d’oggi, vogliono trasformare la propria passione in una fonte di guadagno. Tuttavia esiste ancora molta confusione circa le figure che ruotano intorno al mondo del fitness, alla loro formazione e alle possibilità future garantite dalla professione.

Cercando di fare chiarezza sulla figura del personal trainer è fondamentale distinguerlo dall’istruttore di sala pesi: anche se entrambi lavorano nelle palestre, il secondo ha ricevuto una formazione profondamente diversa e, di conseguenza, anche il suo contratto – e il conseguente compenso – sono diversi. Inoltre, non bisogna confondere il personal trainer con il nutrizionista che può fornire una dieta specifica sulle esigenze del cliente a differenza di quanto può fare il personal trainer che fornisce unicamente suggerimenti.

A prescindere da queste differenze, quella sottesa più macroscopica è proprio la formazione: frequentare un corso personal trainer permetterà di accedere ad un mercato del lavoro che è in forte espansione. Per questa ragione è fondamentale rivolgersi ad un team di professionisti che si occupa di formazione per personal trainer di alto livello; nel panorama nazionale Accademia Italiana Personal Trainer si distingue per offerta formativa e competenze degli insegnanti che istruiscono i partecipanti trasformandoli in professionisti autonomi.

Come diventare personal trainer

Anche se il settore del fitness è notoriamente regolamentato in maniera blanda e spesso confusa, alcuni enti si sono impegnati a fondo per offrire corsi di formazione per diventare personal trainer che fossero alla altezza delle aspettative dei partecipanti.

Usualmente, il percorso per diventare personal trainer è infatti strutturato in un primo corso base che fornisce i primi rudimenti sull’argomento e, proprio per questo è considerato propedeutico e fondamentale per proseguire in maniera proficua nella propria crescita personale e professionale. In questo senso Accademia Italia Personal Trainer, oltre a mettere a disposizione un primo livello di formazione, ne offre uno specifico per diventare personal trainer: ecco come è nato il Corso Personal Trainer che è articolato in 60 ore di formazione teorica e pratica condotta – sia a Milano che a Roma – da insegnanti altamente qualificati e preparati in settori specifici. In particolare il candidato viene preparato circa temi attuali come l’alimentazione che è diventata, sempre più, un elemento fondamentale dell’aspetto consulenziale della professione del personal trainer.

Dopo la frequenza, il candidato dovrà superare una prova e ottenere un riconoscimento professionale che consentirà di immettersi con profitto nel mercato del lavoro: l’Accademia infatti rilascia un attestato che garantisce il riconoscimento Europeo e Internazionale e offre la possibilità di accedere all’ ERESP, il registro Europeo dei professionisti dell’esercizio fisico.

5 vantaggi di diventare personal trainer

Tra i numerosi aspetti implicati nel raggiungimento di un riconoscimento come quello offerto dalla Accademia Nazionale Personal Trainer, cinque sono fondamentali per chi desidera praticare questa professione:

  1. La validità della certificazione a livello europeo e internazionale garantisce a chi si rivolge a questo ente di esercitare la propria professione anche fuori dal confine nazionale.
  2. Frequentando corsi di formazione certificati e di qualità viene realizzato un investimento vantaggioso per il proprio futuro. Infatti il tempo e il denaro utilizzati nello studio della disciplina saranno ampiamente ripagati una volta che verrà intrapresa la carriera lavorativa del settore.
  3. Gli argomenti trattati da docenti professionali consentiranno di aumentare il know-how del futuro personal trainer. In virtù della formazione a tutto tondo ricevuta, il personal trainer potrà accompagnare il proprio target clientelare vario in tutto il percorso per rimettersi in forma, non solo fornendo un training plan, ma anche delle dritte sull’alimentazione.
  4. Completare un percorso di formazione per diventare personal trainer permetterà di far fronte ad un mercato in forte crescita che richiede, in maniera esponenziale, figure qualificate e professionali.
  5. Ultimo aspetto, ma non meno importante è il guadagno. Quanto guadagna un personal trainer? In media, una figura qualificata, può arrivare a guadagnare 40 euro/ora: questo significa che, organizzando gli appuntamenti per 8 ore consecutive si può arrivare a 320 euro/giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.