Comprare casa a Milano per investimento: costi e guida ai quartieri

Milano

Guida per comprare casa a Milano per vivere o per investimento: ecco i quartieri che convengono di più dall’analisi prezzo al mq e costi affitto a confronto

Non solo milanesi: a comprare casa a Milano c’è anche chi si trasferisce per motivi di studio o di lavoro pur non volendo vivere tutta la vita. Tale decisione può essere conveniente perché possedere un immobile a Milano è un buon investimento. Ma la scelta del quartiere è cruciale per ottimizzare spesa e rendita. E’ innegabile infatti che i prezzi medi al mq degli immobili a Milano è tra i più alti d’Italia ma questo non significa che non si possa risparmiare e fare ottimi affari.

Guida ai quartieri: quanto vale una casa a Milano

Conoscere i quartieri di Milano può essere importante per fare un buon investimento immobiliare in città.

Chi compra casa per vivere a Milano dovrà preferibilmente tener conto del luogo di lavoro perché la città è grande e in questo senso i collegamenti sono determinanti per la qualità della vita. Comprare la seconda casa a Milano invece comporta un’analisi del territorio e dei quartieri volta a determinare quelli più redditizi. Certo oggi né il lavoro né la casa sono necessariamente per sempre: in questo caso bisognerebbe anche chiedersi quanto sarebbe facile piazzare l’immobile sul mercato per rivenderlo dopo qualche anno dall’acquisto.

A tal proposito va segnalato il fenomeno ribattezzato come “gentrification”, che ha visto la rivalutazione di alcuni quartieri periferici tra i quali Isola, i Navigli, la multietnica via Padova, Tortona (la zona del Fuori Salone) etc.

In questi casi la posizione è strategica: abbastanza vicina al centro grazie ai collegamenti ma sufficientemente lontana per poter godere di una qualità della vita più alta e di maggiori spazi verdi.

Dopo grandi progetti come Citylife, Bicocca e Porta Nuova, anche altre zone di Milano quindi sono state riscoperte sia per chi ci vive che per chi cerca dove comprare casa a Milano. Certo il centro resta la scelta primaria di chi non ha problemi di budget ma se i prezzi al mq sono troppo alti, guardare a questi quartieri può dare la possibilità di buoni affari per investire nel mattone. L’area in assoluto più costosa della città meneghina è quella che ingloba Piazza della Scala, Via Manzoni, Corso Vittorio Emanuele e Piazza San Babila con un prezzo medio al metro quadro di circa 7.500€.

Segue a passo ravvicinato l’area che comprende Via Brera, Piazza Duomo, Piazza Cordusio e Via Torino con 5.900€ circa al metro quadro. Terzo posto del podio per la zona in cui rientrano Corso Venezia, Majno e Monforte con circa 5.800 € al mq. L’area più economica sempre restando nel perimetro del centro di Milano è quella che raccoglie le vie Cenisio, Procaccini e Firenze dove si trovano case a circa 2.300€ al metro quadro.

Se si hanno in mente alcuni quartieri precisi in cui concentrare la scelta della casa a Milano, si consiglia di affidarsi ad un’agenzia immobiliare di zona che conosce bene il territorio. Anche la posizione dello studio del notaio a Milano andrebbe quando possibile valutata per tempo in modo da avere come riferimento un notaio di Milano comodo da raggiungere.

Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano.
C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.