senzatetto

Ancora un’aggressione sui mezzi pubblici

Milano

“Le cronache riportano l’ennesima rapina violenta con un 26enne ferito e derubato da 3 nordafricani che lo hanno costretto a scendere da un mezzo Atm. Purtroppo questi episodi – commenta il consigliere comunale e regionale Silvia Sardone – si moltiplicano nel silenzio del Comune. Dipendenti Atm e passeggeri vengono costantemente aggrediti, spesso in orari serali e notturni. La vigilanza di cui han parlato, a mezzo stampa, Palazzo Marino e Atm sembra essere stata solo una promessa. Ho recentemente discusso con una delegazione di dipendenti Atm che propone e chiede una presenza più evidente di uomini in divisa, gli unici veramente in grado di intervenire soprattutto sui mezzi più a rischio. Il Comune deve attivarsi, con la questura e la prefettura, per chiedere più uomini a disposizione delle forze dell’ordine sui mezzi di superficie. Allo stesso tempo non sorprende che anche in questo caso protagonisti, in negativo, siano degli stranieri. L’accoglienza modello Milano tanto elogiata a sinistra produce solo clandestini e delinquenti”.

 “Nel pieno centro di Milano, in piazzale Cadorna, un 26enne è stato brutalmente aggredito e rapinato da tre nordafricani, mentre si trovava a bordo del bus sostitutivo della linea rossa” afferma Gianluca Comazzi, capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale. “Alla giovane vittima faccio i miei auguri di pronta guarigione. Evidentemente – prosegue – i controlli delle forze dell’ordine non sono ancora sufficienti a garantire la sicurezza dei milanesi. Il Comune prenda seri provvedimenti in questo senso: prendere i mezzi pubblici in centro a Milano non può in alcun modo rappresentare un rischio per gli utenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.