Municipio 4, nasce la prima Free Library per bambini di Milano

Cultura e spettacolo

Milano 31 Maggio – “Un nuovo spazio di socialità e cultura, un luogo di divertimento ma anche di didattica. Libero, aperto, fruibile per chiunque e gratuito per tutti. E’ la prima Free Library di Milano, dedicata prevalentemente ai bambini da 0 a 10 anni, che verrà inaugurata sabato 9 Giugno ore 11, presso il Giardino delle Culture, via Morosini”.

Ne danno notizia il Presidente del Municipio 4 di Milano, Paolo Guido Bassi e Cinzia D’Alessandro, fondatrice della Locomotiva di Momo (nido e scuola d’infanzia che ha fatto del rapporto dei bambini con la città una sua missione), insieme a Cristina Zeppini, esperta di letteratura per l’infanzia che ha proposto la realizzazione di questo progetto all’Associazione Giardino della Culture presieduta da Sebastiano Gravina ed al Municipio 4, trovando piena accoglienza ed entusiasmo nel progetto.

I PARTNER – Il Municipio 4 si è fatto carico di sostenere economicamente il calendario mono-settimanale di appuntamenti dedicati ai bambini ed ai genitori che diventerà un appuntamento fisso della Free Library. Altri generosi sponsor hanno consentito la realizzazione di un arredo originale per ospitare i libri: disegnato daStefano Cardini, creativo a tutto tondo e realizzatore anche del marchio che contraddistingue l’iniziativa, viene realizzato con il contributo del brand immobiliareEngel&Voelkers. La casa Editrice Babalibri, tra le più prestigiose e importanti nel campo dell’editoria dell’infanzia, si è impegnata a donare una prima fornitura di libri e sarà presente all’inaugurazione.

LA MISSION – “Con la nascita della Free Library per bambini – illustra il Presidente Bassi – , raggiungiamo un altro importante risultato del nostro programma, che prevede la promozione della cultura, della lettura e della diffusione libraria. Dopo il successo dell’iniziativa ‘Corvetto Quartiere del libro’, che ha visto la nascita di oltre 20 punti di book-crossing diffusi nelle strade di quel quartiere, portiamo questa nostra ‘buona pratica’ in un’altra zona, implementando l’offerta che sta sempre più diventando una ‘vocazione’ di tutto il Municipio. Abbiamo sperimentato un ‘modello’ – aggiunge Bassi – che, sono sicuro, verrà replicato anche in altre parti della città”.

“Questo progetto – dichiara Cinzia D’Alessandro ideatrice della Free Library di Milano – è una bella sfida : portare all’aperto ciò che di solito avviene nel chiuso delle case: la lettura dei libri ai bambi-ni, perché a Milano i bambini hanno proprio bisogno di potersi incontrare fuori da casa, vivere gli spazi della loro città. Mi auguro che le Free Library per i bambini possano germogliare presto in al-tri luoghi di Milano”.

COME FUNZIONA – La free-library ha un suo regolamento che sarà affisso e leggibile dai genitori. Prevede che i libri possano essere letti sul posto, e questo è il suo scopo principale, ma anche portati a casa in prestito, a patto che ne venga lasciato un altro in dono.

L’anima della Free library è l’attivazione del book-crossing, in questo caso dedicato alla letteratura per l’infanzia, quindi prevede una circolazione di libri. Si può portare a casa un libro per volta che andrà restituito finita la lettura. Nell’idea di favorire la creazione di una comunità di piccoli amanti del libro una volta alla settimana, il mercoledì pomeriggio a ore 16.00, ci sarà un evento a cui partecipare gratuitamente, con letture ad alta voce, laboratori, presentazioni di libri con autori. Inoltre si prevedono alcuni appuntamenti dedicati ai genitori, veri e propri corsi per diventare maestri nella lettura ad alta voce e sperimentarla a casa o al Giardino delle Culture.

GLI EVENTI – Per l’inaugurazione sabato 9 giugno, Cristina Zeppini, organizzerà una lettura animata a cui seguirà un laboratorio di costruzione di libri. Tutti i bambini sono invitati a partecipare!

All’inaugurazione sarà presente anche la Libreria Punta Alla Luna con la bicicletta cargo piena di libri.

A partire da mercoledì 13 giugno e fino a metà luglio, dalle ore 16, La Locomotiva di Momo in collaborazione con Cristina Zeppini organizzerà momenti di lettura animata e sarà il giorno in cui è possibile restituire i libri che vengono presi in prestito.

FREE LIBRARY NEL MONDO – Di cosa si tratta? L’idea è partita dagli Usa, dove Todd Bol ha costruito nel 2009 la prima “Little Free Library”, una cassetta (come quelle utilizzate per gli uccelli o i pipistrelli) che ospita libri accessibili a tutti, gratuitamente; con un altro americano, Rick Brooks, ha creato la prima rete che cataloga e associa tutte quelle esistenti nel mondo. In Italia ne esistono 3 e nessuna a Milano. La Free library contiene libri che si possono leggere nel parco dove essa è collocata, prendere in prestito e restituire. Dalla free-library nasce anche il book-crossing, i lettori portano i loro libri da condividere. Lo scopo è animare di cultura libraria i luoghi pubblici e creare iniziative destinate alla collettività sul tema lettura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.