Pusher 17enne si trasforma in strozzino e minaccia uno studente “Dammi i soldi o ti massacro”

Cronaca

Milano 26 Gennaio – Prima la richiesta di marijuana, lo scambio e il debito. Poi il pusher che si trasforma in un vero e proprio strozzino, le richieste di denaro sempre più alte e le minacce. Infine le manette con l’accusa di estorsione. Nei guai un ragazzo di 17 anni di Lainate, pregiudicato, arrestato dai carabinieri della compagnia di Rho.

Tutto è nato quando il giovane, uno studente di 16 anni, si è rivolto al 17enne per acquistare a credito alcuni grammi di marijuana. Poco dopo sono iniziate le richieste di denaro, anche se il 16enne nel frattempo aveva già saldato il piccolo debito. Richieste a cui si sono aggiunte le minacce, parole che lo hanno terrorizzato. E lui, esausto, ha raccontato tutto a genitori e carabinieri.

Un racconto dettagliato: il giovane ha mostrato agli investigatori tutte le chiamate ricevute dal minorenne, oltre a diversi messaggi minatori. Tra questi quello in cui il 17enne gli chiedeva di recarsi urgentemente nel “Parco Cavour” a Rho con 150 euro, altrimenti alla prima occasione lo avrebbe picchiato violentemente.

Il giovane si è presentato all’incontro insieme ad alcuni carabinieri in borghese che, subito dopo la consegna del denaro, sono intervenuti bloccando il 17enne e ammanettandolo in flagranza per il reato di estorsione.

Il minorenne arrestato, proveniente “da una famiglia già nota alla giustizia”, precisano i carabinieri della compagnia di Rho, è stato ristretto presso l’Istituto di “Cesare Beccaria” di Milano, a disposizione del tribunale. (Milanotoday)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.