I Giardini Montanelli invasi da tir per montare il Villaggio delle Meraviglie. Gli ambientalisti di sinistra attaccano

Milano

Milano 29 Novembre – Una pista di ghiaccio più grande, giostre, bancarelle. Da sabato prossimo riapre (fino al 7 gennaio) il «Villaggio delle Meraviglie» ai Giardini Montanelli, la fiera di Natale più grande in città. Contente le famiglie con bimbi che affolleranno il parco, ma gli ambientalisti di sinistra attaccano il Comune che, oltre a non avere ancora votato il regolamento sul Verde a un anno dal deposito in consiglio (la discussione si è lentamente riaperta la settimana scorsa e proseguirà giovedì) che dentro aveva un capitolo a tutela dei parchi storici, ancora non ha messo un freno agli eventi troppo invasivi come aveva richiesto il Municipio 1 con una mozione. L’assessore all’Ambiente del parlamentino, Elena Grandi (Sinistra x Milano) ieri ha pubblicato su Facebook le manovre in corso per l’installazione del villaggio natalizio. Si vedono gru all’opera, anche un enorme tir parcheggiato lungo il selciato. «Ancora una volta -tuona l’esponente di maggioranza -i Giardini Montanelli sono invasi da camion e gru per il montaggio del Villaggio delle Meraviglie (che di meraviglioso ha ben poco). Il Municipio 1 ha già espresso, e ribadisce, la sua posizione contraria rispetto a queste installazioni che impattano troppo negativamente sul parco e che, per contro, in mancanza di una convenzione, non portano alcun vantaggio al Comune e alla manutenzione del parco. Che poi, di piste di pattinaggio abbiamo riempito la città: non si sentiva proprio il bisogno anche di questa».

ChiCa (Il Giornale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.