Milano, uccise la madre nel 1997, Mattarella gli concede la grazia per motivi umanitari.

Cronaca

Milano 31 ottobre – Fabrizio Spreafico oggi ha 43 anni, venti in più di quando, il 16 settembre 1997, uccise la madre, Luisa Pidi, strangolandola durante l’ennesimo litigio nella loro casa a Trezzano sul Naviglio, in provincia di Milano. Ora il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella gli ha concesso la grazia per motivi umanitari.  La sentenza di condanna a 18 anni e 4 mesi era diventata definitiva nel 1999, ma già nel 2005 Spreafico era uscito dal carcere con rinvio dell’esecuzione della pena le sue gravi condizioni di salute. Fino a che, il 27 ottobre, il Capo dello Stato gli ha concesso il provvedimento di clemenza che estingue la pena. Alla base dell’omicidio, secondo quanto ricostruito, c’erano motivi economici: Fabrizio e la madre stavano finendo gli 80 milioni di lire avuti in prestito da una banca per aprire una piccola attività artigianale. I litigi erano all’ordine del giorno, finché Fabrizio non fu preso da un raptus di follia omicida, che confessò
((Il Messaggero)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.