Rapine con riscatto ai compagni: presa la banda del ‘Ber’, sono due 15enni e un 17enne

Cronaca

Milano 10 ottobre – Aggressioni e furti nei confronti di coetanei e di ragazzi poco più grandi, messe in atto per noia. Due 15enni e un 17enne sono stati arrestati per ordine del gip del tribunale dei minori di Milano per furto, rapina, lesioni personali e tentata estorsione in seguito a quanto emerso dalle indagini condotte dai carabinieri di Sesto San Giovanni. I tre minori, fermati e accompagnati in comunità, si facevano chiamare ‘la banda del Ber’, poiché frequentavano il parco Berlinguer. I ragazzi avrebbero dichiarato di aver agito “per noia”.  Il gruppo sarebbero responsabile di tre aggressioni messe a segno a Vimodrone e Cologno Monzese (Milano), nel luglio scorso.

Sembra che una delle vittime, un tredicenne, sia stata immobilizzata nel parco ‘Berlinguer’ e rapinata di una  cassa stereo, della bicicletta e del cellulare. Per riaverli indietro, gli sarebbe stato chiesto di pagare un “riscatto” di 30 euro. La seconda vittima, un sedicenne, sarebbe invece stato derubato del suo smartphone in un fast-food di Cologno Monzese, mentre l’ultima, di 19 anni, sarebbe stata aggredita all’interno del parco della Martesana di Vimodrone, picchiata e rapinata di cellulare e portafogli, riportando contusioni varie per una prognosi di quattro giorni.(Repubblica)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.