Stradivari Festival: Violini a duello con Uto Ughi

Cultura e spettacolo

Il celebre violinista mette a confronto due preziosi strumenti di Stradivari e Guarneri del Gesù

Milano 3 Ottobre – Oggi, martedì 3 ottobre, alle 21, l’Auditorium Giovanni Arvedi ospiterà un inedito duello a colpi di archetto fra gli eterni rivali della liuteria cremonese. A STRADIVARIfestivalUto Ughi, musicista tra i più popolari e amati dal pubblico, metterà idealmente a confronto due meravigliosi violini, capolavori di altrettanti Maestri: Antonio Stradivari e Giuseppe Guarneri del Gesù. Accompagnato dai Filarmonici di Roma, Ughi suonerà il “Kreutzer” 1701 di Antonio Stradivari sulle note del Concerto “Il favorito” di Vivaldi e il Guarneri del Gesù “ex Grumiaux” 1744 sulle armonie di Wieniawski, considerato il Paganini polacco.

Gli strumenti, entrambi appartenuti a straordinari virtuosi del passato (a Rodolphe Kreutzer lo Stradivari, ad Arthur Grumiaux il Guarneri) sono oggi di proprietà di Ughi, che in alcune interviste pubbliche li ha paragonati a Raffaello e Caravaggio: entrambi sommi e geniali, ma dalle caratteristiche diverse.

 Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sul festival sono disponibili sul sito www.stradivarifestival.it.

Martedì 3 ottobre, ore 21

Stradivari vs GuarneriL’arte di due Maestri della liuteria a confronto

 Uto Ughi, violino solista e direttore

I Filarmonici di Roma

  1. Boccherini,Sinfonia in re minore op. 12 n. 4 “La casa del diavolo”
  2. Kreisler,Preludio e Allegro nello stile di Pugnani
  3. Vivaldi, Concerto in mi minore per violino e archi “Il favorito”  RV 277
  4. Wieniawski,Polonaise brillante
  5. Wieniawski,Fantasia su temi del Faust di Gounod op. 20
  6. de Sarasate, Carmen fantasy

Uto Ughi suona i violini:

Antonio Stradivari “Kreutzer” 1701

Giuseppe Guarneri del Gesù “ex Grumiaux” 1744

Uto Ughi ha mostrato uno straordinario talento fin dalla prima infanzia: all’età di sette anni si è esibito per la prima volta in pubblico eseguendo la Ciaccona dalla Partita n° 2 di Bach e alcuni Capricci di Paganini. Ha eseguito gli studi sotto la guida di George Enescu, già maestro di Yehudi Menuhin e, quando era solo dodicenne, la critica scriveva: “Uto Ughi deve considerarsi un concertista artisticamente e tecnicamente maturo”. Ha iniziato le sue grandi tournées europee esibendosi nelle più importanti capitali e da allora la sua carriera non ha conosciuto soste: ha suonato infatti in tutto il mondo, nei principali festival, con le più rinomate orchestre sinfoniche e sotto la direzione di grandi maestri.

Il 4 settembre 1997 il Presidente della Repubblica gli ha conferito l’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce per i suoi meriti artistici.

Uto Ughi suona un violino Guarneri del Gesù del 1744, che possiede un suono caldo dal timbro scuro ed è forse uno dei più bei “Guarneri” esistenti, e uno Stradivari del 1701 denominato “Kreutzer” perché appartenuto all’omonimo violinista a cui Beethoven dedicò la famosa Sonata.

L’Orchestra da Camera I Filarmonici di Roma svolge da 40 anni un’intensa attività con Uto Ughi e offre un repertorio che spazia dalla musica barocca a quella contemporanea.

Oltre a concerti in Italia e nel mondo, con le più importanti società concertistiche, ha registrato numerose registrazioni; con Uto Ughi ha inciso l’integrale dei concerti per violino di Mozart e sei Concerti di Vivaldi.

Nel 1983 I Filarmonici di Roma sono stati insigniti in Campidoglio a Roma della medaglia d’oro “per l’attività concertistica ad alto livello sia in Italia che all’estero”, mentre nel 1986 hanno ricevuto una targa da parte del Parlamento Europeo che dice testualmente “All’Orchestra I Filarmonici di Roma che ha elevato ai massimi livelli l’espressione della musica italiana nel mondo intero”.

Informazioni e prevendita biglietti: tel. (+39) 0372.080.809 www.stradivarifestival.it

Biglietterie del Museo del Violino – Online su Vivaticket

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.