Alla GamManzoni di Milano ad ottobre una esposizione dedicata al movimento dei Macchiaioli

Cultura e spettacolo

Milano 21 Luglio – 35 capolavori di autori quali Giovanni Fattori, Telemaco Signorini, Silvestro Lega, Giuseppe Abbati, Nino Costa, Odoardo Borrani e altri, che documentano la fortuna del movimento pittorico ottocentesco italiano nelle collezioni private lombarde
Dal 20 ottobre 2017 al 25 febbraio 2018 la GamManzoni di Milano apre la stagione autunnale con una grande rassegna a cura di Francesco Luigi Maspes ed Enzo Savoia, interamente dedicata ai Macchiaioli, movimento fondamentale per la nascita della pittura moderna italiana.
Attraverso una selezione di 35 capolavori realizzati da autori quali Giovanni Fattori, Telemaco Signorini, Silvestro Lega, Giuseppe Abbati, Nino Costa, Odoardo Borrani e altri, la rassegna si pone come obiettivo quello d’indagare la fortuna storica di questi artisti all’interno delle collezioni private lombarde.
I Macchiaioli, il cui nome deriva dall’ironica definizione data loro dai pittori accademici in occasione della Promotrice fiorentina del 1861, si fecero portavoce di un nuovo modo di sentire la pittura che cogliesse il senso del vero, in contrapposizione con lo spirito accademico. Il gruppo si riconosceva attorno a una pittura di ‘impressione’ attuata per mezzo di macchie di colore e, solo con la successiva frequentazione del movimento parigino, cominciò ad avere un differente approccio con il colore e con i volumi costruiti tramite i contrasti di luce e di ombre.
Arricchisce la mostra un catalogo GAMManzoni con un testo di Andrea Baboni, curatore del catalogo ragionato delle opere di Fattori di prossima pubblicazione e di importanti mostre macchiaiole.

Vademecum
MACCHIAIOLI. Capolavori da collezioni lombarde
Milano, GAMManzoni (via A. Manzoni, 45)
20 ottobre 2017 – 25 febbraio 2018
Orari: da martedì a domenica 10-13 / 15-19 (ultimo accesso 18.30)
Aperture straordinarie: 1 novembre, 8-26 dicembre, 1-6 gennaio
Ingresso: 6 €
(Arte Magazine)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.