Coni Zugna: colf trovata morta in una pozza di sangue

Cronaca

Milano 11 Luglio – Tragedia a Milano, in viale Coni Zugna, poco distante dai Navigli. Una donna  di 35 anni è stata trovata senza vita domenica sera. Il corpo della donna è stato scoperto dalla sua datrice di lavoro, una donna italiana di 44 anni: il cadavere si trovava in una pozza di sangue. Secondo quanto ricostruito, la donna – di origini romene – lavorava come una colf ed è stata trovata a terra, con ferite da arma da taglio. La prima volante assieme al 118 è intervenuta alle 22.30 di domenica. Sull’episodio sono in corso accertamenti da parte della polizia.

Sul corpo sono presenti almeno 5 ferite di arma da taglio, ma il medico legale si è riservato di esprimersi meglio dopo l’autopsia. Al momento gli investigatori non possono escludere alcuna ipotesi anche se non ci sono elementi (lettere o messaggi) che facciano propendere per un suicidio. Sotto il cadavere la Squadra Mobile ha trovato il coltello: è un coltello da cucina e potrebbe appartenere alla casa. Il medico legale non ha ancora determinato l’ora del decesso. Si sta indagando sul passato della romena che era regolare e incensurata.

La casa disposta su due piani, era chiusa regolarmente e in ordine, la 35enne ci viveva da poco, da quando lavorava come colf per la proprietaria che è separata e vive sola. Ieri ha trovato il cadavere rincasando dopo un paio di giorni fuori cittá, ma aveva sentito la propria colf al telefono sabato. Sulla porta non sono stati trovati segni di effrazione, dai locali non manca nulla, anche la borsa e il cellulare della vittima sono stati trovati intatti. Del caso si occupa il pm Eugenio Fusco. (Il Giorno)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.