Serie A: la corsa a rilento di Inter, Milan e Fiorentina per l’Europa League

Sport

Milano 7 Maggio – La corsa all’Europa League sembra essere diventata una sfida al ribasso: le milanesi, oramai entrambe di proprietà cinese, hanno dimostrato un’immaturità fatta di prestazioni altalenanti e di sconfitte brucianti contro le squadre in lotta per non retrocedere. Intanto, davanti tutte le altre corrono e le prospettive di qualificazione all’Europa cominciano a ridursi al lumicino, a sole quattro giornate dal termine del campionato.

 

Inter e Milan: quarto fallimento di fila

Nonostante ci sia ancora un posto in ballo per li preliminari di Europa League, anche in caso di raggiungimento del 6 posto non si potrà mai e poi mai parlare di “successo”. Soprattutto considerando che qui si parla di Milan e Inter, ovvero le uniche due squadre italiane ad aver vinto la Champions negli ultimi 10 anni. Eppure, è proprio la Champions League a rappresentare lo specchio del loro fallimento: per il quarto anno di fila, entrambe non sono riuscite a competere per le prime tre posizioni del campionato di Serie A e adesso si ritrovano a lottare per l’ultimo posto valido per l’Europa League. Nient’altro che un premio di consolazione.

Fiorentina: l’outsider che rende il finale appassionante

Non solo Milan e Inter: le due “cino-milanesi” dovranno infatti vedersela con la Fiorentina, la vera outsider rientrata da poco in gioco, che renderà questa corsa finale all’ultimo posto per l’Europa entusiasmante. Questione di calendari: il Milan, attualmente sesto a +3 dall’Inter e a +4 dai viola, dovrà affrontare nell’ordine Roma, Atalanta, Bologna e Cagliari. L’Inter – invece – affronterà il Genoa, il Sassuolo, la Lazio e l’Udinese. Infine la Fiorentina, che dovrà vedersela col Sassuolo, con la Lazio, col Napoli e all’ultima giornata con il Pescara già retrocesso. Un finale che potrebbe riservare sorprese e da seguire col fiato sospeso su Mediaset Premium, che offre la possibilità di seguire tutte le partite del campionato di Serie A in diretta.

Milan e Inter a pari punti: cosa succede?

Inter e Milan hanno la possibilità di terminare il campionato a pari punti: quale delle due finirebbe in Europa League? Sarà la classifica avulsa a determinare la vincitrice, dato che gli scontri diretti sono finiti entrambi in parità, sia per quanto concerne il risultato, sia per i gol segnati e subiti. Ma quali sono gli altri criteri che entreranno in ballo in caso di arrivo a pari merito? Innanzitutto la differenza reti e – a meno di clamorose svolte – sarà l’Inter a vantare la migliore. Nel caso dovesse succedere, si prenderanno in esame le reti segnate: anche qui, l’Inter è in netto vantaggio. Infine, in caso di parità totale, sarà la famigerata monetina a stabilire le sorti di una delle due milanesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.