Milano, “Love”: l’arte contemporanea incontra l’amore

Cultura e spettacolo

Milano 22 Marzo – Dopo Roma, il Museo della Permanente di Milano è la sede ideale per la continuazione della mostra “Love”, le cui 39 opere saranno esposte fino al 23 luglio 2017. L’esposizione è una rassegna unica che esibisce le svariate sfaccettature dell’amore attraverso artisti del calibro di Andy Warhol, Yayoi Kusama, Tom Wesselmann, Robert Indiana, Gilbert & George, Francesco Vezzoli, Tracey Emin, Marc Quinn, Francesco Clemente, Joana Vasconcelos e molti altri, proposti da Danilo Eccher per dimostrare propri originali punto di vista sul tema.

Il percorso inizia proprio con l’opera “Love” (1966-1999), un quadrato di lettere che Robert Indiana ha tracciato agli inizi degli Anni ‘60 e che da allora continua a rappresentare l’icona più forte e suggestiva di un’immagine che si fa parola, che invade lo spazio, che espone l’essenza dell’arte stessa. Ma è forse, in assoluto, il ritratto di Marilyn Monroe in “One Multicoloured Marilyn” a rappresentare il complesso ingorgo emotivo dell’amore. Inoltre, non mancano le video-installazioni nei differenti linguaggi sperimentati di Ragnar Kjartansson, Tracey Moffatt, da Nathalie Djurberg e Hans Berg.

La mostra, con sede al Museo della Permanente a Milano, è aperta tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30 (la biglietteria chiude un’ora prima) e il costo del biglietto, inclusivo di audioguida, è di € 13 intero e € 11 ridotto.

LOVE. L’arte contemporanea incontra l’amore | #LoveMilano
17 marzo – 23 luglio 2017: Museo della Permanente (Tg.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.