Che cosa ci aspettiamo succeda dal 2017, a Milano

Milano

Milano 2 Gennaio – Nel fare il punto della situazione urbanistica della città, Urbanfile evidenzia “Noi, come molti altri milanesi ci auguriamo una più attenta pulizia e ordine della città (scritte sui muri e auto parcheggiate ovunque), e magari, ma queso è solo un sogno, finalmente un abbecedario dell’arredo urbano, cosa che manca completamente in città.” Poi elenca che cosa dovrebbe succedere nel nuovo anno: “A breve sarà aperto il varco nello scalo di Porta Genova per consentire una più facile connessione tra il quartiere di Porta Genova e quello di zona Tortona, i lavori sono già incominciati.

2016-11-26_tretorri_citylife_36-768x1024Per il 2017 dovrebbe finalmente concludersi l’allestimento degli uffici Allianz nella torre Dritto/Isozaki. Così come dovrebbero cominciare ad aprirsi i primi negozi nella piazza Tre Torri e culminare con l’apertura del centro commerciale con le sale cinematografiche a CityLife, per novembre. Sempre a Tre Torri dovrebbe concludersi anche la copertura delle facciate della Torre Storto/Hadid.

Passando a Porta Nuova, qui dovrebbero terminare i lavori per la sede Coima e partire finalmente il cantiere per la torre Unipol. Anche per il “Rasoio” dovrebbe giungere il momento per la ripresa del cantiere. Forse sarà rivelato porta_nuova_unipol_he3-mario-cucinella-architects_1-915x1024anche il tanto sospirato progetto della Torre di Cesar Pelli, Gioia 22, che prenderà il posto del palazzo dell’INPS e che sarà alta circa una centinaio di metri, secondo indiscrezioni. In via Pirelli dovrebbero (anche in questo caso) finalmente cominciare i lavori per i Giardini d’Inverno. Mentre si dovrebbero concludere i lavori per Monte Grappa e Fondazione Feltrinelli (il giardino e l’apertura del mega-negozio della Microsoft).

Tra le altre cose che cambieranno la città nei prossimi mesi ci sarà l’apertura dell’Apple Store e la realizzazione della nuova Piazza del Liberty (si spera in tempo per il prossimo Natale). Così come dovrebbero concludersi i lavori per l’Ex-Palazzo delle Poste, Palazzo Broggi in piazza Cordusio e quindi aprire anche il tanto sospirato (per alcuni) Starbucks, con il suo primo Reserve Roastery italiano.

Al contempo dovrebbero esser presentati anche i progetti per il rifacimento della piazza Cordusio, così come il progetto per la sistemazione di piazza Edison. Noi speriamo sempre che per l’anno 2017 venga anche presentato il progetto per la costruzione del nuovo palazzo al posto del Garage Sanremo e di conseguenza anche la riqualificazione di piazza San Sepolcro. Sempre nel Centro Storico dovrebbe venir presentata anche la sistemazione di piazza Mentana (e noi vorremmo tanto venisse inclusa nelle riqualificazioni anche largo Carrobbio). Nei pressi del Duomo e di Piazza Diaz invece, dovrebbero partire i lavori per la riqualificazione e pedonalizzazione di via Marconi. Sempre nel 2017 dovrebbero concludersi i lavori per il rifacimento di Largo Corsia dei Servi e di piazza Beccaria. Se non erriamo il Comune aveva detto che qualcosa si sarebbe fatto per piazza Santo Stefano e Monte Napoleone, noi ci contiamo. Altra riqualificazione in programma dovrebbe essere anche quella per Piazza Sant’Agostino. Naturalmente saranno tutti presentati e forse iniziati entro il 2017, si spera, ma non certo conclusi.

Forse si dovrebbero concludere entro il 2017 i lavori alla torre di Fondazione Prada, anche se per ora è solo una nostra deduzione.campus-sanaa-bocconi-32-1024x768

Per ultimo ci siamo tenuti il Castello e la presentazione con vincitore per il concorso internazionale che vedrà riqualificare Piazza Castello e Largo Cairoli. Naturalmente proseguiranno i lavori per la linea M4 e per il nuovo Campus della Bocconi progettato da Sanaa.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.