Milano Ristorazione: membri Commissione mensa “messi in castigo”

Milano
Milano 22 Novembre – E’ sicuramente paradossale quanto avvenuto prima di una recente ispezione della commissione mensa nella scuola di Via S. Uguzzone (che fa parte dell’Istituto Comprensivo Statale Italo Calvino) – commenta Silvia Sardone, consigliere comunale di Forza Italia –

I membri della commissione sono stati costretti ad effettuare l’assaggio delle pietanze non più in mensa ma in uno spazio riservato, faccia al muro, come se fossero in castigo. Inoltre non gli è più consentito di fotografare alcuni cibi (come la frutta) dopo i tantissimi esempi del recente passato di frutti marci o comunque non buoni dati ai bambini.

E’ stato inoltre, come riferiscono i presenti, vietato di controllare i termobox nel locale di rigoverno. Si spera che questo sia stato solo un episodio spiacevole ma limitato.

I genitori e i membri delle commissioni hanno sempre più la sensazione di essere visti dagli operatori di Milano Ristorazione come degli intralci quando invece il loro supporto è utilissimo per migliorare il servizio.

Inoltre sempre più spesso i reportage fotografici in merito a pasti non sicuramente piacevoli alla vista e soprattutto al gusto sono stati considerati quasi da censurare come se non si dovesse segnalare assolutamente la scarsa qualità di alcuni piatti e si volessero silenziare le tante lamentele dei bambini.

Anche il Comune, da questo punto di vista, si pone spesso in maniera negativa verso genitori e commissioni che pretendono, giustamente, un miglioramento dei servizi.

Invece finiscono nell’angolino dei reietti, come se fossero in punizione. Chiederò spiegazioni in merito a questo episodio assurdo.

Foto in alto riportata dalla Commissione Mensa ICS “Italo Calvino” Milano per quanto successo nella scuola di Via Sant’Uguzzone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.