Torna “Cascine aperte” per scoprire una Milano diversa

Milano

Milano 17 Settembre – Torna nel weekend 17 – 18 settembre l’evento che apre le porte delle cascine milanesi. Sono oltre trenta, dal centro alla periferia della metropoli che ha conservato il suo animo agricolo. Quest’anno l’evento è social grazie a un contest fotografico: basta farsi un selfie nel luogo giusto e postarlo su Fb e Twitter con l’hashtag #cascineaperte16

La Milano che non ti aspetti, fatta di cascine e di storia, torna nel weekend dal 17 al 18 settembre con la nona edizione di “Cascine Aperte”, l’evento che quest’anno vede trenta realtà, dal centro alla periferia, aprire le proprie porte al pubblico invitandolo a scoprire le loro peculiarità.

Quest’anno viene proposta anche una novità: un contest fotografico. In ogni cascina sarà segnalato un oggetto o un punto rappresentativo del luogo con il quale i partecipanti all’evento sono invitati a scattarsi un selfie nel corso della due giorni. La seconda mossa sarà quella di postare su Facebook o Twitter (@AssCascineMI) inserendo l’hashtag #cascineaperte16. A conclusione della due giorni le immagini saranno proiettate durante l’evento “Cascine Aperte 2016 Closing Party” in Cascina Sant’Ambrogio, domenica 18 settembre (dalle ore 19,30 in via Cavriana, 38).
Un weekend per visitare le cascine di Milano, a due passi da casa, inserite nel tessuto urbano cittadino o sul confine della metropoli, luoghi che ospitano esperienze diverse e che in questo weekend a porte aperte offrono un ricco palinsesto di iniziative.

Al centro dell’evento la ricchezza e la diversità che caratterizza questi luoghi:oltre 30 le cascine che partecipano all’edizione 2016 e tra di esse vi sono quelle a vocazione prevalentemente agricola, o sociale o ancora culturale…. Per lo più però sono diventate luoghi polifunzionali che racchiudono al loro interno diverse attività creando un luogo ricco di legami e socialità.

Come spiega il presidente dell’Associazione Cascine Milano, Umberto Zandrini: «Le cascine di Milano, per la loro posizione fisica e le loro peculiarità strutturali sono storicamente stati luoghi che hanno favorito la condivisione, lo scambio e le relazioni. Oggi più che mai, inserite nel contesto urbano e periurbano, diventano nodi essenziali nella creazione di reti e nella realizzazione di buone pratiche mettendo in relazione persone, competenze e interessi spesso molto diversi tra loro».

Il programma della due giorni è molto ricco (in allegato): dai più classici mercati agricoli (come per esempio alla “Cascina Nascosta” nel Municipio 1) alle visite guidate a frutteti di varietà antiche; dai laboratori per bambini allo yoga in cascina, dalla musica dal vivo al battesimo della sella, dalle biciclettate con incursioni teatrali alle passeggiate alla scoperta del patrimonio archeologico e naturalistico.. Non mancano i momenti speciali come la festa per i 30 anni diAthla in Cascina Bellaria; l’inaugurazione della Ciclofficina in Cascina Nosedo; la grande parata di pupazzi nel Parco della Vettabbia.

Tra le iniziative serali si segnalano: spettacolo con Sunugal in Cascina Casottelloin zona Corvetto; Teatro in Cascina Triulza nell’ex sito Expo; Dj set con Cascinet in zona Forlanini; nella “nuova” Cascina Torrette di Trenno in zona Ovest; e ancora musica e teatro a tema Shakespeare in Cascina Martesana.

Cascine Aperte è un’iniziativa a cura di Associazione Cascine Milano conConsorzio Distretto Agricolo Milanese, in collaborazione con Consorzio di Villa Reale e Parco di Monza grazie al quale saranno tre le cascine aperte con visite guidate, laboratori per tutti e mercati contadini. (Vita)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.