Pallanuoto: Setterosa ko con gli Usa, ma è una grande medaglia d’argento

Sport

Milano 20 Agosto – Sfuma il sogno dell’oro per il Setterosa. L’Italia della pallanuoto chiude i Giochi di Rio con la medaglia d’argento, battuta in finale dagli Stati Uniti 12-5

Un torneo quasi perfetto con un finale da incubo. Si arena sull’argento il sogno del Setterosa, troppo forte la corazzata Usa. Finisce 12-5 per le americane, oro strameritato per loro, tra qualche lacrima di rimpianto per le azzurre. “Ora non ci puo’ essere sorriso, ma chi sa di pallanuoto capisce che questo nostro argento è un miracolo sportivo”, dice il ct Fabio Conti. In attesa che la ventiseiesima medaglia dell’Italia ai Giochi prenda colore (l’Italvolley con la finale conquistata è certa del podio), la n.25 conquistata in vasca oggi dalla nazionale di Conti è un ritorno ai giorni belli, ma solo a metà. C_29_articolo_1114260_upiImgPrincipaleOrizAffondano nell’acqua azzurra della piscina di Rio i sogni d’oro delle azzurre che dodici anni dopo il trionfo di Atene, non riescono a bissare quel titolo a cinque cerchi, l’ultimo conquistato da una squadra italiana alle Olimpiadi, che chiudeva un ciclo di una squadra capace di vincere anche due titoli mondiali. “A inizio stagione se avessimo parlato di finale olimpica – ha spiegato Conti parlando del suo Setterosa rinnovato – ci avrebbero preso per matti. E’ chiaro che non possiamo sorridere dopo una finale persa, ma la medaglia d’argento illuminerà nuovamente i volti di queste ragazze straordinarie”. Un’illusione durata poco, a dire il vero, appena un quarto, un po’ sulla falsariga di quanto successo al Settebello nella semifinale contro la Serbia. Troppo forti le statunitensi, campionesse olimpiche nel 2012 a Londra e sempre podio nei tornei olimpici, e reduci anche dal successo mondiale di Kazan del 2015. Le ragazze a stelle e strisce dominano la finale 12-5 e lasciano all’Italia solo il secondo gradino del podio. (Ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.