Maltrattamenti in famiglia: interventi dei C.C. a tutela delle donne, 2 violenti in arresto

Cronaca

 

Milano 7 Luglio – Nel pomeriggio di martedì, i Carabinieri del Comando Provinciale di Milano hanno tratto in arresto, in due distinte operazioni di servizio, un compagno ed un figlio violenti.

A Milano, i militari del Nucleo Radiomobile sono intervenuti presso un’abitazione in zona “Bande Nere”, su richiesta di una 82enne. Giunti sul posto, i Carabinieri hanno appreso che la donna era stata poco prima oggetto di minacce e percosse da parte del compagno 77enne con il quale convive da oltre 40 anni. Non era la prima volta che si verificavano simili episodi. L’aguzzino, ubriaco e senza un apparente motivo, aveva intavolato una discussione ed infierito su di lei, lasciando poi l’abitazione. Rintracciato nelle strade limitrofe è stato bloccato e tratto in arresto.

A Concorezzo, i Carabinieri della locale Stazione hanno dato esecuzione ad un provvedimento di custodia cautelare in carcere, emesso dal G.I.P. del Tribunale di Monza, nei confronti di un 48enne, incensurato. L’uomo, il 25 giugno scorso, all’apice di una discussione per motivi economici aveva colpito la madre con un calcio, facendola cadere a terra. Soccorsa dai vicini, che avevano provveduto anche ad allertare il 112, la 70enne ha confidato ai militari dell’Arma che i comportamenti violenti del figlio andavano avanti dal 2015, maturati sempre nell’ambito di discussioni legate a futili motivi. Ai Carabinieri sono bastate le dichiarazioni acquisite per portare la situazione all’attenzione dell’Autorità Giudiziaria, che ha emesso il provvedimento cautelare, disponendo l’accompagnamento dell’uomo presso il carcere di Monza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.