Tratta Milano-Rho: arrestati i rapinatori delle pendolari

Lombardia

Milano 12 Aprile – Era da mesi che i pendolari della tratta ferroviaria Milano-Rho venivano terrorizzati e rapinati. Puntavano lame ai viaggiatori e si facevano consegnare contanti e telefoni cellulari. Nella notte di sabato, dono finalmente stati arrestati dagli agenti del 113 dopo che avevano messo a segno l’ennesimo colpo. Protagonisti due ventenni: S.M. e E.M., cittadini marocchini pregiudicati.

I rapinatori agivano sempre allo stesso modo: poco prima che il treno giungesse nella stazione di Rho Centro aggredivano le loro vittime, che erano sempre e solo donne. In tarda serata, mentre uno minacciava la malcapitata con il coltello o le sferrava un pugno, l’altro le rubava cellulare e contanti. Le vittime avevano sempre descritto due giovani dall’aspetto nordafricano.

Finalmente nella notte di sabato il blitz dei poliziotti del commissariato di Rho-Pero e l’arresto dei due in via San Bernardo, dopo un breve inseguimento iniziato nel piazzale della stazione.

Ai due malviventi è stato sequestrato uno zaino con cinque smartphone, tutti sottratti poco prima a cinque donne sul treno proveniente da Milano.

Conferma è stata data  anche da tre delle cinque vittime che poco dopo si sono presentate negli uffici del commissariato per sporgere denuncia. Per loro — due giovanissimi di 20 a 21 anni, ma entrambi già pregiudicati per rapina — si sono aperte le porte del carcere di San Vittore. Dovranno rispondere dei reati di rapina in concorso e ricettazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.