Traffico di droga dal Perù a Milano grazie a una studentessa di economia

Cronaca

Milano 22 Marzo – Cocaina in ‘volo’ dal Sudamerica in Italia, dove Milano resta la piazza principale. E’ il traffico internazionale di sostanze stupefacenti scoperto dai militari della guardia di finanza di Pavia che hanno arrestato cinque persone nel milanese. Tra i fermati, tutti latinoamericani, anche una ragazza di venticinque anni, punto di riferimento per i narcos ma che in Italia, come copertura, si era iscritta all’università per studiare economia.

Lunedì mattina una trentina di militari del comando provinciale hanno dato esecuzione alle ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal gip presso il Tribunale di Milano. Stando a quanto rivelato dai finanziari farebbero parte integrante di un sodalizio criminale ben affermato nell’importazione della droga verso l’Europa.

Dopo il sequestro di oltre otto chili di cocaina in poco più di un anno, con il conseguente arresto di altre sei persone, l’operazione “Ciudad Blanca” – nome dell’operativo – ha consentito di smantellare la banda.

La droga arrivava per via aerea dal Perù, ogni mese. Spesso la cocaina veniva occultata in confezioni alimentari di fiocchi d’avena o farine per dolci. Quella che riusciva a passare i controlli doganali, veniva poi distribuita in tutta la Lombardia dalla rete dell’organizzazione. (MilanoToday)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.