Via Porpora: Eritreo arrestato per falsificazione di documenti

Cronaca

Milano 6 Febbraio – Un eritreo di 40 anni con permesso di soggiorno per asilo politico in corso di validità è stato arrestato dalla polizia di Stato per possesso di documenti di identificazione falsi ricettazione. La notizia è stata riferita dalla Questura. L’arresto è scattato nella giornata di giovedì in via Porpora. L’operazione è stata condotta dal commissariato Porta Genova.

Stando a quanto riferito, i migranti arrivati in Italia potevano acquistare i documenti falsi in un pacchetto compreso del viaggio verso altri Paesi europei il cui costo si aggira tra gli 800 e i mille euro. Nel suo appartamento di via Porpora sono stati trovati dei macchinari per la falsificazione dei documenti. All’interno, freschi di stampa, c’erano dei passaporti francesi, svizzeri, colombiani, finlandesi, permessi di soggiorno e una patente internazionale. L’indagine che ha portato al suo arrestato nasce da dei controlli effettuati dai poliziotti sui documenti, carte di credito e passaporti trovati a casa di un altro 34enne eritreo, probabilmente un complice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.