Insonnia? Le strategie per prendere sonno

Scienza e Salute

Milano  20 Novembre – L’ insonnia può diventare una condizione molto frustrante, soprattutto quando il giorno successivo ci attende una giornata piena. Il primo passo da fare è recuperare una dimensione del riposo: spesso viene sottovalutato questo aspetto, fondamentale per preparare il corpo e la mente alla calma della notte. Ecco allora alcune piccole strategie utili da seguire.

LA TUA GIORNATA – I problemi legati alla qualità del sonno hanno una connessione profonda con lo stato generale dell’organismo, a livello fisico ed emozionale. Le tue giornate sono una lotta continua contro il tempo? Attenzione, l’essere umano non è fatto per reggere a lungo a una situazione di stress prolungato. Impara a rallentare. Pensa a cosa manca alla qualità della tua vita e prova ad attuare piccoli cambiamenti utili per riscoprire il piacere di percepire di nuovo i ritmi del tuo orologio interno. Al lavoro per esempio è importante fare piccole pause, in grado di distendere e riposare la mente.

DECOMPRESSIONE – A fine giornata, è importante trovare una situazione di quiete fra le pareti domestiche. Spegni o abbassa il cellulare: un gesto fondamentale perché la tecnologia influisce negativamente sul sonno, come dimostrano numerosi studi. Togli l’orologio e riscopri il tuo tempo. Gioca con i bambini, facendo attività distensive come un puzzle o raccontando la giornata al tuo partner. La mente ha bisogno di trovare una distanza rispetto ai pensieri e i problemi rimasti in sospeso al lavoro.

RITUALE RELAX – L’acqua ha un incredibile potere rigenerante: mentre senti scorrere l’acqua sulla pelle pensa che ogni problema scivola via, mentre il corpo e la mente si ripuliscono e trovano nuova forza. Per un’ondata di purorelax aggiungi qualche goccia di olio essenziale di gardenia o arancio dolce in un detergente neutro. Le ricerche hanno dimostrato che fiori come la rosa e la gardenia abbassano i livelli di stress.

TUTTI A TAVOLA – La cena è un momento di condivisione, relax e scambio. La rivoluzione più importante da osare? Spegni la tv. Parlare e stare a tavola senza il solito brusio di sottofondo sarà un’esperienza totalmente diversa. Sostituisci la tv con la radio o una playlist con le tue canzoni preferite: la musica rilassa e influisce in maniera positiva sul rilassamento.

12 MINUTI – Scegli un brano rilassante e siediti in posizione comoda: dieci minuti non sono niente in una giornata, ma saranno abbastanza per iniziare un tuo percorso di meditazioneMeditare calma la mente, aiuta a lasciar andare i pensieri e, con il tempo, può avere un effetto decisivo sui problemi di insonnia. Concentrati sul respiro e senti la tensione che si scioglie per far posto a una piacevole sensazione di relax.

RILASSATI – Andare a dormire con i muscoli contratti è negativo, perché se non aiutiamo il corpo a rilassarsi porteremo con noi i blocchi e le tensioni accumulate durante la giornata. Apri la finestra, respira l’aria della notte profondamente e dedicati a qualche minuto di stretching, un’attività semplice e benefica, in grado di aumentare la flessibilità del corpo. Senti i punti dove la tensione è maggiore e lascia libere braccia e gambe, facendoti ispirare dalle tue sensazioni.

BUONA NOTTE – Biancospino, camomilla, melissa, valeriana, passiflora e tiglio ti aiutano a conciliare il sonno con un infuso rilassante. Aggiungi due gocce di olio essenziale di lavanda sul cuscino oppure carica il diffusore di aromi con olio essenziale di ylang ylang, arancio dolce o salvia: abbassa le luci e chiudi gli occhi. Lascia andare i pensieri della giornata, visualizza un paesaggio e immaginandone i dettagli. Evita di stressarti con l’idea che devi assolutamente dormire e accompagna il tuo corpo con dolcezza. Il vero riposo inizia quando impariamo a rilasciare le tensioni liberando il corpo e la mente. (Tg.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.