DROGA E SATANA AL PARCO DELLE BASILICHE

Video

Milano 10 Ottobre – 666 l’anticristo è arrivato al parco delle Basiliche: il numero del diavolo, il nome della bestia selvaggia dalle sette teste e dieci corna che ascende dal mare, secondo l’apocalisse, è lì da mesi sui muri intorno al campo giochi dove le tate portano i bambini sugli scivoli. E proclama che il parco è ormai sotto l’ombra di Lucifero.

 Ci provano, come ci hanno provato negli anni, loro,  i satanisti dark delle Colonne,  a prendere possesso del Parco, recintato da Albertini e de Corato, e protetto dalla signora Moratti, fan di san Patrignano. Ma ora le gang   Mara Salvatrucha  e MS-18,    i  Latin King , i Comando, la gang dei MS-13, i Neta, i Trebol cercano la rivincita. A  spingerli verso il parco, al sabato, sono i picciotti delle ‘ndrine di Rozzano che grazie a due pregiudicati che hanno aperto dei bar in zona (protetti da forze oscure dello Stato) vorrebbero spacciare di nuovo eroina tra le aiuole e le panchine di questa zona ancora recintata e chiusa di notte.  I picciotti hanno  mandato  avanti  nel tempo antagonisti  e centri sociali, che però non sono riusciti a ristabilire  una zona “free” per lo spaccio di droga.gabbiotto

Oggi arrivano le gang: ognuna di queste organizzazioni giovanili delinquenziali aspira a vendere droga al parco, ora che i vigili urbani se ne sono andati dal gabbiotto di via Vetere, dove le telecamere monitoravano gli spacciatori. Ora la giunta arancione, forse per punire i residenti che per eliminare la vendita  di eroina avevano richiesto la recinzione, ha ritirato i “ghisa” ultimo baluardo  allo spaccio di “roba “ pesante.  I venditori  non mancano: oltre agli antagonisti del Kantiere, che qui hanno i loro bar  dove programmare lo spaccio di droga, pullulano ormai gli Emo, una sotto tribù dark i cui membri sono psicolabili, aspiranti al suicidio, autolesionisti  e con problemi  mentali. Arrivano nei campi giochi al sabato pomeriggio, e sono riconoscibili per il loro abbigliamento gotico che  spazia dalla moda punk con dettagli androgini a dei capi ispirati al Rinascimento o alla moda vittoriana, o combinazioni di questi stili. Prevale comunque il colore nero, così come nel trucco e nei capelli. Molti portano gonnelline nere, o Trench neri  con rosari  appesi al naso o alle orecchie, come piercing.

Grufties (creature della tomba), si chiamano tra loro. Fusione tra il genere gotico di periferia e quello new wave sottoproletario,  con influenze new romantic. Gran parte degli Emo che stanno invadendo il parco  è agnostica o atea ma altri sono interessati al Neopaganesimo o all’occulto in generale. Una minoranza si dice adoratrice del diavolo e lascia sui muri le propria tag: 666. Che il comune si guarda bene dal cancellare. Anche se pochi degli Emo sono realmente satanisti o luciferini, il parco sta diventando un luogo per sabba. Di colore nero o viola,  amanti dell’iconografia macabra (teschi, demoni, croci, cimiteri), con acconciature in tono (unghie, capelli e occhi neri) e un approccio nichilista e pessimista all’esistenza, gli Emo vagano  come vampiri per il parco. Alcuni sono dediti  all’eroina, e si servono dagli spacciatori che dormono dentro al parco o sotto i portici della chiesa di san Lorenzo per comprarsi la dose del sabato.

Protetti amorevolmente  da questa giunta che offre  ai giovani  lo zoo delle colonne di san Lorenzo  con l’annesso divertimificio low cost, ora i satanisti stanno per invadere il parco delle Basiliche, lasciato senza controlli dall’incapace Granelli. Gli spacciatori intanto soggiornano di notte dentro al parco, circondati da feroci cani pittbull. I residenti, gli studenti del Cattaneo, chi porta il proprio cane a passeggio ha paura, teme una aggressione dai pittbull. Ma sballo, droga e satana sono ormai padroni del parco. Non a caso Majorino, candidato alle primarie del Pd, ha aperto il proprio centro organizzativo in una cantina che si affaccia sul parco: la “cantina delle idee”. Anche i satanisti e i picciotti delle ‘ndrine saranno i benvenuti, nella Milano meticcia che  la sinistra vuole  e programma con odio.

basiliche3

basiliche2

rete studenti

basiliche1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.