Il principale non lo paga e lui gli crivella l’automobile

Lombardia

Milano 30 Giugno – Il dipendente di una piccola impresa di trasporti di Magnago è stato arrestato dai carabinieri per aver scaricato il caricatore della sua pistola contro l’auto del suo datore di lavoro. In manette è finito un pregiudicato di 41 anni, abitante nella zona di Legnano. Tutto è avvenuto pochi minuti dopo le 10 della mattina di lunedì, alla fine di via dei Mughetti, piccola via alla periferia del comune a poca distanza da Castano Primo. Il dipendente ha atteso l’arrivo del titolare piazzandosi nei pessi del piccolo stabilimento e, quando è arrivato, ha cominciato a litigare reclamando una parte dello stipendio che, a suo dire, non era stata regolarmente corrisposta. I due erano in piedi, a pochi passi dal cancello d’ingresso dell’azienda. A un tratto, però, la discussione ha preso una brutta piega e il dipendente ha estratto una pistola. All’apice della rabbia l’uomo ha rivolto l’arma contro la Fiat Punto del titolare e ha sparato per tre volte, crivellando la portiera della vettura. Subito dopo è fuggito a piedi. Seguendo le indicazioni del datore di lavoro, i carabinieri di Legnano sono riusciti a raggiungere e a bloccare l’uomo, che è stato arrestato per danneggiamento aggravato e porto abusivo di arma da fuoco. Ora si trova rinchiuso nel carcere di Busto Arsizio a disposizione del magistrato. (Corriere)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.