Forza Italia chiede più sicurezza nelle periferie

Milano

forza italiaMilano 19 Giugno – Il ritorno dei militari in città, più forze dell’ordine sul territorio, il ripristino del nucleo di polizia locale dedicato al presidio delle periferie, lotta ai campi Rom irregolari. Forza Italia domani, sabato 20 giugno, in cinque piazze della città, chiederà ai milanesi di firmare ai suoi banchetti per presentare queste richieste al prefetto Francesco Paolo Tronca. L’iniziativa si chiama “Stop alla violenza a Milano – Forza Italia per una Milano sicura” e riguarderà via Tabacchi, via Inganni, piazzale Lagosta, via Forze Armate e via Melchiorre Gioia.

E’ il primo appuntamento di una serie di giornate con banchetti e gazebo per “chiedere piu’ sicurezza”, accompagnate da volantini con le immagini di alcuni fatti di cronaca di questi anni, dalle uccisioni di Kabobo a Niguarda alla recente aggressione a colpi di machete di un capotreno di Fnm. A presentare l’iniziativa, a palazzo Marino, il coordinatore cittadino Giulio Gallera, il capogruppo in Comune Pietro Tatarella, i consiglieri comunali Alan Rizzi, Gianluca Comazzi e Fabrizio De Pasquale. “Forza Italia c’è sempre stata, dopo gli episodi violenti di questi anni – ha detto Gallera – a fianco dei cittadini per non farli sentire soli.gallera

Le risposte alle richieste di maggiore sicurezza, da parte dell’amministrazione sono state la proliferazione dei centri sociali e le zone franche, e ci pare grottesco che dopo tanto silenzio oggi il Pd con Emanuele Fiano chieda che le forze dell’ordine presenti per Expo restino a Milano dopo l’esposizione. Domani Forza Italia torna a fianco dei milanesi”. Per Tatarella “una buona amministrazione deve fare poche cose: garantire una cità’ sicura, pulita, dove i mezzi pubblici funzionano e si aiutano le famiglie. Noi abbiamo saputo governare bene e garantire sicurezza, questa amministrazione sta facendo il contrario. Noi scendiamo in strada per ascoltare i cittadini mentre il Pd sta al chiuso a fare le leopoldine”. Per Comazzi “sul fronte della sicurezza, da parte di questa amministrazione non si fanno nemmeno interventi a costo zero, come valorizzare risorse che già ci sono, ad esempio de pasqualele Gev per la sicurezza dei parchi”. Per Rizzi “in questi anni non si è prestata attenzione anche agli allarmi sul degrado giunti dai cittadini di tanti quartieri, l’abbandono della città è sotto gli occhi di tutti e non riguarda solo le periferie ma anche il centro”. Per De Pasquale “il Pd è concentrato sui grattacieli e sulle location di prestigio, noi invece nelle periferie per cogliere i disagi”. Oltre ai cinque gazebo, sabato, anche un punto di incontro alle ore 11 in via Giambellino 60 con i residenti nelle case popolari e numerosi comitati attivi in zona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.