Forza Italia: “Presentata mozione per sgombero immediato tendopoli rom sul Lambro”

Milano

Milano 25 Settembre – “Nella seduta del 22 settembre in consiglio di zona 2 – commenta Silvia Sardone, membro della segreteria regionale di Forza Italia e consigliere di zona – ho presentato una mozione con la richiesta di sgombero immediato degli insediamenti rom presenti sul fiume Lambro, in corrispondenza di Via Padova e Cascina Gobba. Le tende stanno aumentando così come le presenze dei nomadi (con donne e bambini) e l’ampiezza degli accampamenti si sta allargando sulle rive del fiume. Le condizioni igieniche sono pessime, alcune persone si lavano nel fiume a poca distanza da scarichi fognari. Parliamo di gruppi di nomadi con anche bambini che non vanno a scuola e rischiano seriamente di prendersi malattia visto l’ambiente malsano e pietoso in cui vivono. Nel quartiere sono aumentati gli episodi di criminalità con scippi e furti in appartamento e di notte vengono persino segnalati fumi provenienti da incendi di materiale ignoto nella zona del fiume. Purtroppo da tempo si ripropone la questione di questi accampamenti che, senza adeguati interventi, rischiano di diventare delle vere e proprie favelas inaccettabili in un Paese civile. Nel dicembre 2013 l’assessore Granelli dopo uno sgombero aveva garantito la risoluzione della questione in maniera definitiva, purtroppo a distanza di mesi nulla è accaduto e i cittadini lamentano di essere stati lasciati soli in una situazione di insicurezza. Aspettiamo il voto dell’aula sperando che anche la maggioranza possa appoggiare il testo per sgomberare l’area e impedire che ci siano le possibilità per ricreare queste tendopoli abusive. Il Comune – conclude Sardone – la smetta di evitare il problema, la Milano di Expo 2015 non può accettare di presentare spettacoli da città del terzo mondo”.

Milano Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.