Regione Lombardia: “In concomitanza di Expo valorizzeremo la Villa Reale di Monza”

Lombardia

Milano 17 Settembre – Regione Lombardia sta portando avanti una serie di iniziative per far si che Expo 2015 sia anche l’occasione per permettere ai visitatori di godere di opere uniche nel patrimonio artistico italiano ed internazionale. Una di queste è quella che si terrà in Villa Reale a Monza.

Ad illustrarla ieri l’Assessore alle Culture, Identità ed Autonomie di Regione Lombardia Cristina Cappellini: “Posso annunciare con soddisfazione che durante Expo ospiteremo opere di Sandro Botticelli, Annibale Carracci, Guido Reni, Salvator Dalì, Antonio Canova, Anton van Dych. Tutti questi autori e molti altri ancora troveranno la loro collocazione ideale nella splendida Villa Reale di Monza. Regione Lombardia, con l’indispensabile contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali realizzerà una grande mostra con capolavori provenienti dalle maggiori istituzioni museali italiane ed internazionali. Nello specifico avremo l’onore di ospitare: dagli Uffizi di Firenze ‘Pallade che doma il Centauro’ di Sandro Botticelli e ‘Porto con Villa Medici’ di Claude Lorrain; dalla Galleria Borghese di Roma ‘Danae’ di Correggio; dalla collezione Esposito di Napoli ‘Vesuvius’ di Andy Warhol; dal Museo di Capodimonte ‘Ercole al bivio’ di Annibale Carracci e ‘Atlanta e Ippomene’ di Guido Reni; dalla Galleria Nazionale d’Arte di Modena ‘Blu’ di Yves Klein; dalla National Portrait Gallery di Londra ‘Sir William Hamilton ambasciatore a Napoli’ di Joshua Reynolds; dalla The National Trust of Scotland di Edimburgo ‘Ritratto del colonnello William Gordon’ di Pompeo Batoni; dal Salvator Dali di Figures Fundacion Gala ‘Eco geologica – La pietà di Salvator Dali; da The Hermitage di San Pietroburgo ‘Amore e Psiche stanti’ di Antonio Canova e ‘Autoritratto’ di Anton van Dych. Regione Lombardia, inoltre, credendo nella straordinarietà della Villa Reale, ha partecipato al finanziamento dei lavori di restauro e riqualificazione con un contributo di ben 17 milioni di euro sui 22 complessivi. E’ evidente che anche grazie a questa mostra la Regione mette la Lombardia al centro del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.