MIA – Monza International Art presenta dall’1 al 18 marzo, Humanitas

Cultura e spettacolo

MIA – Monza International Art presenta per il mese di marzo un percorso tra arti figurative e fotografia con particolare attenzione alla figura umana e al concetto di HUMANITAS.

Gli artisti in mostra, pittori, scultori e fotografi, interpretano attraverso le loro opere l’humanitas, valore etico nato e affermatosi nel Circolo degli Scipioni, con il quale si sostenevano gli ideali di attenzione e cura benevola tra gli uomini. Il concetto di humanitas racchiude in sé diversi aspetti: comprensione e assistenza verso i nostri simili, buoni sentimenti, educazione al possesso di una cultura, nella quale confluisce l’eredità culturale passata, che distingue l’uomo dagli animali e si traduce nella volontà di far progredire l’umanità. Tutti aspetti molto importanti ma che ci portano obbligatoriamente a riflettere: è sempre stato così? L’uomo è capace di Humanitas? In quale misura?  Le opere esposte ci accompagnano in un viaggio tra vividi colori, suggestive ambientazioni, personaggi perfettamente resi e risultati estetici di grande impatto. La mostra, a cura della Dott. Francesca Provetti, verrà inaugurata il primo marzo con presentazione dello storico e critico d’arte Prof. Giorgio Gregorio Grasso e potrà essere visitata da martedì a sabato, dalle h.15.00 alle h.19.00. Terminerà il 18 marzo. INGRESSO LIBERO.

Espongono:  Simone Bonetta , Oscar Coffani, Luca Collicelli,  Anna Cristino, Rosa del Forno,  Milena Bianca Gori e Andrea Cavalleretti (progetto fotografico), Stefano Gentile, Sofia Iadarola, Claudia Lazzari, Franco Leopardi, Gianfranco Liparulo, Paolo Monga, Francesca Provetti, Cristina Stefanoni, Beatrice Turra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.