Il commento di Luciano: posticipo della 6a di serie A

Sport
Empoli, anche l’ultima sfida della sesta giornata tra la squadra locale e la Roma, si conclude tra le polemiche e le urla di chi, a ragione o a torto secondo i punti di vista, chiede che venga razionalizzato l’uso delle tecnologie non solo sul fuorigioco, ma anche su altri eventi che in partita possono alterare un risultato.
Soffrendo, rischiando, sbagliando, ma illuminata dalle intuizioni di uno straordinario giocatore. Dybala si traveste da leader tecnico e spirituale e con un gol ed un assist per Abraham confeziona il 2-1 della sua Roma contro un ottimo Empoli, a cui non basta il momentaneo pareggio di Bandinelli .
Doppietta di Dybala
Il primo tempo va subito a ritmi altissimi: l’Empoli fa la partita con coraggio prendendo in mano le redini col palleggio, la Roma risponde con i soliti strappi di grande qualità. A prendersi la scena in avvio è Dybala, che dopo un clamoroso palo al 7′ trova dieci minuti più tardi il vantaggio con una meravigliosa conclusione a giro dai 20 metri. I toscani però non si arrendono, rispondendo colpo su colpo e colpendo anch’essi un palo con Satriano. Gli uomini di Zanetti non mollano e trovano il pareggio nel finale di frazione.  Dormitona della difesa giallorossa su un cross dalla destra, i centrali scivolano male ed aprono la strada al colpo di testa vincente di Bandinelli. La ripresa è ancor più divertente e ricca colpi di scena del primo tempo. L’Empoli inizia meglio, prendendo in mano le redini e sfiorando il gol a metà frazione con Satriano che, a tu per tu con Rui Patricio, spedisce fuori di un soffio. Nel momento migliore della Roma arriva però un’altra perla straordinaria di Dybala, fenomenale ad inventarsi un assist perfetto per Abraham che al 71′ riporta avanti gli uomini di Mourinho. Pellegrini potrebbe uccidere il match qualche minuto più tardi su calcio di rigore, ma il capitano colpisce in pieno l’incrocio dei pali. Un errore pesante che regala nuova linfa all’Empoli, ad un passo dal pari con il palo di Akpa Akpro colpito nel finale; l’ex Lazio, poco più tardi, viene espulso per un brutto fallo su Smalling. Una gara divertentissima si chiude così con una vittoria preziosa della Roma: agganciato il secondo posto a -1 dal terzetto Napoli-Milan-Atalanta.
E adesso pronti per la settima, che come detto ieri partirà venerdì 16 settembre alle 20.45 con Salernitana-Lecce alle 20,45.  Grazie per l’attenzione e arrivederci a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.