Letizia Moratti a Sala, congelare 200 mln scelta dannosa

Milano

“Considero la decisione, annunciata dalla giunta del Comune di Milano, di ‘congelare’ 200 milioni di euro”, di cui una parte destinata al Welfare, “una scelta estremante dannosa. Per questo motivo, oggi ho scritto una lettera al sindaco Giuseppe Sala chiedendogli di rivedere da subito la decisione assunta”. Lo fa sapere la vicepresidente lombarda, Letizia Moratti, in relazione alla decisione di Palazzo Marino di congelare, in via precauzionale, 200 milioni di spese corrente, la cifra mancante nelle casse del Comune.

In un momento storico “che ci vede finalmente impegnati verso l’uscita della fase pandemica”, acuita però “da seri problemi economici conseguenza dell’emergenza Covid prima e della guerra in Ucraina ora”, secondo Moratti “tale decisione mette tantissime famiglie milanesi in crisi”.

Infatti “tra tutte le spese comprimibili in un bilancio comunale – aggiunge – non si può certo far leva sulle spese destinate a servizi sanitari e del Welfare, facendo venir meno ogni più elementare concetto di equità sociale”. Tutto ciò “mentre Regione Lombardia è fortemente impegnata proprio sul fronte dell’assistenza sanitaria e sociale per una concreta equità”.

Insomma, “trovo dunque inconcepibile che il capoluogo della Regione, città da sempre caratterizzata dall’aiuto reciproco e dallo spirito di collaborazione – conclude – dia un segnale diametralmente opposto a ogni elementare concetto di solidarietà”. (ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.