“Com’è ancora umano lei caro Fantozzi.” di e con Anna Mazzamauro- Cinema Teatro Eduardo di Opera, 20 novembre 2021

Cultura e spettacolo

“Parole e musica per Paolo Villaggio” A cinquant’anni dalla pubblicazione del primo libro di Fantozzi  e a cinque anni dalla scomparsa dell’attore, scrittore, comico, sceneggiatore italiano che ha segnato un’epoca, la signorina Silvani di nuovo in scena

Un tributo a Paolo Villaggio, un omaggio tra parole e musica all’attore scomparso nel 2017. Questa è la commedia “Com’è ancora umano lei caro Fantozzi. Parole e musica per Paolo Villaggio” scritta, diretta e interpretata dalla magnifica Anna Mazzamauro. E chi meglio della signorina Silvani può raccontare il ragionier Ugo Fantozzi?   Lo spettacolo andrà in scena sabato 20 novembre 2021 alle ore 20.45 presso il Cinema Teatro Eduardo di Città Metropolitana Milano, nel comune di Opera. Ad accompagnare l’attrice sul palco, il polistrumentista Sasà Calabrese. Quella tra il ragionier Fantozzi e la signorina Silvani è una delle storie d’amore più note della nostra cultura popolare, lui perennemente innamorato della collega della quale non viene mai rivelato il nome di battesimo. «È la mia ombra, il mio talento, la mia dannazione e dall’ombra non ti stacchi mai. Sono grata a Villaggio e Salce, anche se l’ho inventata io la Silvani – racconta Anna Mazzamauro –. Mi sono sempre chiesta che nome avesse la signorina Silvani. Ho provato un elenco di nomi tra i più vintage, quali Alma, Ada, Ludmilla, Cunegonda, Tecla, Moira, Iris, Ersilia, Genoveffa, Miranda e Dorotea, ma se provate a mettere dopo ognuno di loro il cognome della Silvani non vi apparirà quell’immagine, quel grottesco e paradossale rosso sesso, quell’impasto di donna e solitudine. Poiché quella signorina mi appartiene di diritto e i personaggi non nascono casualmente ma raccontano i nostri segni, le nostre inclinazioni, il nostro animo allora la Silvani sono io! Adesso provate a chiamare la Silvani con il mio nome: Anna Silvani. È perfetto. Allora come Anna Silvani, soltanto io posso, con il mio nome e col suo cognome, raccontare Paolo raccontando Ugo». Un monologo nel quale la Mazzamauro racconterà «il nostro incontro, il suo primo film, il mio divertente impatto con il cinema e via via vent’anni della nostra vita professionale a puntate, vent’anni di solitudine della Silvani che non aveva capito che Fantozzi fosse stato l’unico uomo ad averla veramente amata». Prezzi di ingresso “Com’è ancora umano lei caro Fantozzi”: Poltronissima intero € 35, ridotto € 30. Poltrona intero € 30, ridotto € 25. Spettacolo acquistabile anche in abbonamento.
Biglietti disponibili online su Webtic www.webtic.it/index.htm#/home?action=loadLocal&localId=5615, o alla cassa del Teatro.

Cinema Teatro Eduardo – Opera (Mi), Via Papa Giovanni XXIII 5/F
Informazioni: Associazione Culturale Tutti all’…Opera Tel. 347 419 0962 – 02 5760 3881 – 02 8493 0301 oppure inviare un’email a info@tuttiallopera.com – www.tuttiallopera.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.