Sono stati salvati finora 3.350 afghani, di cui 1.990 già in Italia

Esteri

Dal giugno scorso, quando con l’operazione Aquila 1 furono portati nel nostro Paese 228 afghani, sono oltre 3.350 i cittadini tratti in salvo, circa 1.990 quelli già giunti in Italia (di cui 547 donne e 667 bambini) negli ultimi giorni e circa 1.300 presso l’aeroporto di Kabul in attesa di partire. E’ quanto si apprende dalla Difesa, a margine della visita del ministro Lorenzo Guerini al Covi, il Comando operativo di vertice interforze. 

La Difesa ha messo in campo per l’operazione Aquila Omnia, subentrata all’operazione Aquila 1, pianificata e diretta dal Covi, 8 aerei: 4 KC767 che si alternano tra l’area di operazione e l’Italia e 4 C130J, questi ultimi dislocati in Kuwait, da cui parte il ponte aereo per Kabul. Sono oltre 1.500 i militari italiani del Comando operativo di Vertice Interforze impegnati su disposizione del ministro della Difesa in questa complessa operazione per il ponte aereo Roma-Kabul. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.