Centrale, la Polfer arresta due stranieri per furto

Cronaca

In Stazione Centrale la Polizia Ferroviaria ha effettuato l’arresto di un diciannovenne marocchino, irregolare sul territorio nazionale e destinatario del divieto di dimora nel Comune di Milano. L’uomo è finito in manette per furto mentre è stato denunciato in stato di libertà perché trovato in possesso di uno smartphone, risultato rubato, e di un frangi vetro, atto ad offendere.
Gli uomini della  Polfer, durante il servizio antiborseggio, nei pressi della banchina degli autobus diretti all’aeroporto di Orio al Serio, accanto alla stazione ferroviaria di Milano Centrale, hanno notato un uomo sospetto, che approfittando della calca creatasi dai turisti in attesa di ritirare i propri bagagli dal vano dell’autobus, con destrezza si è appropriato di una valigia allontanandosi poi  velocemente. L’accaduto non è però sfuggito agli agenti, che hanno subito bloccato il ladro, traendolo in arresto.
Sempre in Stazione Centrale, la Polfer ha arrestato una 36enne della Bosnia Erzegovina, con a carico un provvedimento di cattura emesso dal Tribunale di Roma per il reato di furto aggravato, dovendo espiare una pena di oltre 10 anni di reclusione.
La donna, pur avendo dichiarato di essere al terzo mese di gravidanza, dopo essere stata sottoposta a visita medica presso il pronto soccorso, è stata dichiarata idonea al regime detentivo e quindi condotta in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.