3 denunciati per attività illecita di recupero rifiuti non pericolosi

Cronaca

A Nerviano, comune dell’Alto Milanese, i carabinieri forestali di Garbagnate Milanese hanno denunciato tre persone per diverse violazioni della normativa ambientale rilevate per la “Cava Sempione”. A seguito di un esposto, la Procura della Repubblica di Milano ha riscontrare un’illecita attività di recupero e messa in riserva per almeno 3083 tonellate di rifiuti non pericolosi, senza cioè l’autorizzazione ambientale prescritta.

I carabinieri nei sopralluoghi alla cava hanno inoltre riscontratoanche  violazioni relative agli scarichi sia delle acque meteoriche di dilavamento dei rifiuti provenienti dalla aree di stoccaggio, sia di quelle provenienti dalle vasche di decantazione dei limi che finivano nel lago di cava.

E per finire è stata persino trovata una discarica di rifiuti speciali non autorizzata, in particolare macerie da demolizione mescolati a terra da scavo, lungo le scarpate delle vasche di decantazione e del lago di cava. Il loro accumulo, secondo i militari, è arrivato a ridurre progressivamente la capacità dell’invaso delle vasche di decantazione e a cambiare definitivamente anche le caratteristiche morfologiche del lago di cava.

I  carabinieri forestali hanno denunciato tre italiani con cariche di responsabilità all’interno della società che gestisce la cava: sono stati deferiti per gestione illecita di rifiuti, carico abusivo di reflui e discarica non autorizzata.

Alla Cava Sempione si dovrà ora provvedere al ripristino dello stato dei luoghi e a sanare le violazioni riscontrate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.