Capodanno, cosa fare se Fido ha paura dei botti

Zampe di velluto

Con le feste natalizie si creano momenti di gioia da vivere insieme, ma come molti proprietari di cani sanno bene, si creano spesso anche situazioni di stress intenso e di terrore. Secondo un recente studio internazionale* il 70% dei proprietari osserva uno stato di paura o addirittura panico nel proprio cane a causa dei rumori violenti. Con un udito di quattro volte superiore a quello umano, i cani sono particolarmente esposti alla paura di rumori violenti come botti e fuochi d’artificio e botti.

Come aiutare dunque il nostro amico a quattro zampe?

Innanzi tutto, non lasciare il cane sul terrazzo, sul balcone o da solo in giardino: l’animale in preda al panico potrebbe farsi male nel tentativo di scappare o vagare per ore” spiega la dottoressa Sabrina Giussani, medico veterinario esperto in comportamento animale e Presidente senior di SISCA (Società Italiana Scienze del Comportamento Animale). “È bene portarlo a fare una lunga passeggiata nel pomeriggio, prima che inizino i botti”.

Risulta poi assai utile allestire la cosiddetta “stanza rifugio”: un ambiente in cui il rumore dei botti si percepisca con minore intensità, mantenendo le tapparelle o persiane chiuse e magari un po’ di musica tranquilla in sottofondo o la TV accesa. “Anche la presenza del padrone gioca un ruolo importante: occorre mantenere un atteggiamento tranquillo e presente, accarezzandolo e parlandogli” chiarisce la dottoressa.

Si può aiutare Fido anche con prodotto naturali che hanno un dimostrato effetto calmante, come i feromoni – disponibili sotto forma di collare o diffusore per ambiente – che rilasciano un messaggio di benessere che aiuta molto non solo nella notte di San Silvestro ma soprattutto se usati già dai giorni precedenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.