Monte Bianco: ancora 16 persone bloccate in funivia dopo aver passato la notte a più di 3000 metri

Cronaca

Milano 9 Settembre – Dopo una notte trascorsa a oltre 3.000 metri di quota, le persone bloccate sulla telecabina ‘Panoramique Mont-Blanc’, sul versante francese del Massiccio, hanno atteso impazienti le prime luci del mattino e la ripresa dei soccorsi, interrotti ieri sera dopo il tramonto. Circa 16 clienti delle funivie francesi sono ancora intrappolati nella cabine sospese sul ghiacciaio a causa di un problema dei cavi, che si sono intrecciati forse per il vento.    Le cabine con le persone ancora intrappolate si trovano più o meno nel mezzo della tratta funiviaria, tra la stazione di Punta Helbronner – raggiunta dai soccorritori italiani attraverso la funivia Skyway, rimasta in funzione per consentire le operazioni – e quella dell’Aiguille du Midi. Negli ‘ovetti’ anche una dozzina di gendarmi francesi, fatti salire per tranquillizzare i passeggeri.  Anche loro però dovranno essere portati a valle, facendo avvicinare alla trentina il numero di persone da evacuare e di conseguenza allungando i tempi previsti per le operazioni di soccorso.

Dalle prime ore della giornata sono inoltre al lavoro quattro tecnici francesi specializzati, arrivati apposta da Grenoble per cercare di risolvere il problema tecnico. Intanto poco prima delle 7, dalla funivia italiana Skyway del Monte Bianco è partito un gruppo di 20-25 tra volontari della protezione civile valdostana e sanitari del 118. Al momento non vengono segnalate emergenze sanitarie, ma l’obiettivo è quello di essere pronti a fornire l’assistenza necessaria agli evacuati.

Italian Alpine Rescue committed to the evacuation of the cable car blocked on the Mont BlancL’ultimo recupero si è concluso dopo la mezzanotte, quando dalle cabine più vicine alla stazione di Punta Helbronner i soccorritori italiani hanno fatto calare con le funi 12 persone. Un intervento complesso, sia per la distanza da terra – circa 50 metri – sia per i crepacci che rendono insidioso il terreno. Da lì sono stati condotti alla funivia Skyway e quindi a Courmayeur.    In un comunicato diffuso dai media francesi, il ministro dell’Interno francese, Bernard Cazeneuve, sottolinea il “coraggio dei soccorritori francesi e italiani impegnati in una operazione delicata di soccorso delle 110 persone bloccate”, aggiungendo che “si tiene informato in tempo reale sull’evoluzione della situazione”.  (Rainews)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.