Reddito di autonomia: 49 milioni di euro per il sociale, l’impegno della Regione si dimostra coi fatti

Notizie in evidenza

Milano 12 Dicembre – “Ancora una volta Regione Lombardia dimostra con i fatti il proprio impegno a favore delle politiche sociali. Lo fa con risorse importanti, 49 milioni di euro, di cui 37 milioni del Fondo nazionale per le politiche sociali e 12 milioni per l’inclusione sociale”. Lo ha detto l’assessore regionale al Reddito di autonomia e Inclusione Sociale Giulio Gallera nel corso della conferenza stampa dopo Giunta, ieri mattina, a Palazzo Pirelli, a Milano.

“I 37 milioni del Fondo nazionale per le politiche sociali – ha spiegato l’assessore – coinvolgeranno 98 ambiti territoriali, gestione associata di Comuni per l’attuazione dei Piani di Zona per le politiche sociali. Quest’anno Regione Lombardia dà alcuni criteri generali, tra questi abbiamo inserito il tema del reddito d’autonomia, quindi invitiamo i Comuni ad integrare le risorse che Regione mette a disposizione dei cittadini per mantenere o recuperare l’autonomia sociale. Quindi una partnership tra Regione e Comuni in una lotta importante contro l’esclusione sociale”.

“Lo stanziamento di 12 milioni di euro a favore dell’inclusione sociale – ha continuato Gallera –  che ha come destinatari Enti pubblici, Enti delle confessioni religiose o soggetti del Terzo settore d’intesa con il Comune/ambito territoriale di riferimento, è rivolto, invece, all’adeguamento strutturale di immobili o unità abitative a favore di: donne vittime di violenza; soggetti fragili, con particolare attenzione ai coniugi separati o divorziati in condizione di disagio socio-economico con figli; persone con disabilità, con particolare riguardo a progetti di vita indipendente e alle famiglie mono genitoriali con figli minori. Per ogni singolo progetto potrà essere riconosciuto un contributo a fondo perduto fino ad un massimo del 90% della spesa ammissibile e in ogni caso fino ad un massimo di euro 200.000 euro”.

“A queste misure – ha concluso l’assessore regionale – voglio ricordare che si aggiunge anche lo stanziamento di 14,5 milioni di euro per agevolazioni regionali sul trasporto pubblico locale, sempre a favore delle fasce deboli, che testimoniano un’attenzione di Regione Lombardia nei confronti dei cittadini più bisognosi e a rischio esclusione sociale”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.