Milano-Cortina: i ritardi di Milano, mentre l’Ass. regionale Magoni suggerisce promozione con Valle d’Aosta

Milano-Cortina, un rebus ancora sulla fattibilità delle opere, sui ritardi, su quel procedere a lumaca che ha fatto dire a Malagò, “siamo preoccupati sulla situazione degli impianti destinati ad ospitare i Giochi. Siamo ad aprile 2022, dovremmo già avere gli impianti pronti per i test event ma siamo fermi”, ha aggiunto. Un Olimpiade che esige […]

Leggi tutto