4 arresti in via Grazioli, il palazzo abbandonato diventato centrale dello spaccio

Cronaca

Quattro spacciatori di 32, 38, 44 e 45 anni, tutti cittadini egiziani, sono stati arrestati nei giorni scorsi dopo che è stato scoperto il loro rifugio, un palazzo abbandonato di via Grazioli, che era diventato la loro base per lo spaccio di droga.

L’operazione è stata condotta  dagli agenti della squadra investigativa del commissariato Comasina, che già la scorsa settimana avevano fermato uno dei quattro, il 45enne, mentre vendeva una dose a un cliente e avevano poi sequestrato quasi un chilo di hashish rinvenuto grazie al fiuto di un cane poliziotto. A seguito delle indagini che ne erano scaturite, gli agenti hanno potuto osservare che in quel palazzo esisteva una sorta di centrale dello spaccio, con i pusher che facevano la spola tra via Imbonati, un bar di via Pellegrino Rossi e proprio via Grazioli.

In manette sono così finiti il 44enne, il 38enne e il 32enne, anche loro trovati in possesso di cocaina e di panetti di “fumo”, tutti marchiati con il logo della Torre Eiffel, lo stesso simbolo – verosimilmente scelto per identificare una partita di droga – utilizzato dal 45enne.

In totale la polizia ha sequestrato 33 grammi di “coca” e quasi due chili di hashish, oltre a 560 euro in contanti, tre cellulari e un tablet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.