Sicurezza Regione, La Russa: più efficaci nel contrasto a criminalità e usura da progetto legge che modifica attuali norme

Lombardia

Riunione commissioni consiliari Affari Istituzionali e Antimafia, Assessore: stupito da assenza consiglieri minoranza

L’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Romano La Russa, è intervenuto alla seduta congiunta delle Commissioni consiliari ‘Affari Istituzionali’ e ‘Antimafia’. 

All’ordine del giorno la modifica della legge regionale 17/2015 ‘Interventi regionali per la prevenzione e il contrasto della criminalità organizzata e per la promozione della cultura della legalità’, di iniziativa consiliare. 

L’assessore, dopo aver ringraziato per l’ottimo lavoro svolto i componenti delle Commissioni e in particolare le due presidenti, Alessandra Cappellari e Monica Forte, ha sottolineato di condividere i contenuti del Progetto di Legge presentato.

“La lotta alle mafie ed alla criminalità – ha evidenziato l’assessore – è sempre più centrale nel nostro programma di governo e, sino ad oggi, ero convinto si trattasse di un tema caro anche alla minoranza. Per questo trovo incomprensibile ed irresponsabile l’assenza alla seduta della quasi totalità dei rappresentanti dell’opposizione”.

“La Regione, in ogni caso, si prepara ad intervenire fin dalla fase del sovraindebitamento promuovendo la costituzione di una task force interdirezionale e di un tavolo di lavoro a guida regionale – ha spiegato – che riunisca tutti gli enti a vario titolo coinvolti in tali dinamiche (tra questi Prefetture, Guardia di Finanza, Camere di Commercio, Associazioni e Fondazioni Antiusura lombarde). Tali organismi consentiranno fondamentali momenti di sintesi, di supporto e di condivisione”. 

“L’iter del PDL va avanti – ha concluso La Russa al termine della riunione – e il mio personale auspicio è che prima del suo arrivo in aula, l’opposizione assuma un atteggiamento collaborativo e propositivo a supporto degli importanti obiettivi che il documento si propone di perseguire”. 

“Tra questi – ha sottolineato – favorire l’erogazione delle risorse regionali che vanno ad integrare il fondo del Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle attività antiracket e antiusura e anche la costituzione di un consesso interistituzionale permanente impegnato sul tema con l’obiettivo di cogliere i segnali di rischio e programmare azioni di intervento tanto preventive quanto di sostegno alle vittime”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.