Associazione Codici: all’Idroscalo ciclisti pericolosi, città metropolitana garantisca sicurezza

Milano

Codici, associazione per i diritti dei cittadini e dei consumatori, chiede alla Città Metropolitana di regolare la presenza dei ciclisti all’Idroscalo e di predisporre controlli sulla circolazione nel parco.

L’Associazione ricorda che il rifacimento del manto stradale del percorso interno dell’Idroscalo ha portato alla suddivisione del selciato in 3 corsie di ugual misura: 2 riservate alle biciclette e una sola per i pedoni. Questo, viene sottolineato, non sarebbe un grande problema “se solo i ciclisti rispettassero il limite di velocità presente nel parco, cioè 10 km/h”.

“Non venendo rispettati questi limiti – dichiara Davide Zanon, segretario regionale di Codici Lombardia – si può presto capire come si possono venire a creare situazioni di pericolo per i pedoni, che spesso non hanno tempo di spostarsi e rischiano di essere investiti dalle biciclette o dai monopattini elettrici. Considerando che la maggior parte dei visitatori è composta da anziani, runners, mamme con bambini o persone che portano a spasso i cani, è necessario che vengano predisposti dei dissuasori di velocità o sia presente sul percorso una vigilanza costante che sanzioni eventuali trasgressori. Abbiamo deciso di raccogliere le richieste dei cittadini che hanno visto restare inascoltate le loro segnalazioni, inviando un esposto a Città Metropolitana affinchè intervenga rapidamente per garantire la sicurezza a tutti quelli che cercano un po’ di tranquillità all’aperto”.(mianews)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.