I mezzi di soccorso prigionieri del traffico creato da Granelli

Fabrizio c'è Milano

Un breve filmato ci fa capire uno dei principali pericoli della folle idea di restringere le carreggiate: quello che i mezzi di soccorso rimangano imbottigliati nel traffico congestionato delle corsie uniche.

Il filmato è stato girato in Alzaia Naviglio Pavese dove sono in corso i lavori per una ciclabile che corre lungo il Naviglio per congiungersi alla “VenTo” nientepopodimeno che la ciclabile Venezia – Torino.

Non facciamo polemiche retrograde su quanti la mattina si svegliano e vanno in bici a Venezia o a Torino! Né chiediamoci se non fosse meglio spendere 2,5 milioni (costo dell’opera) per sistemare le sponde del Naviglio anziché per far la ciclabile.

Qui si vuole richiamare l’attenzione dei Vigili del Fuoco e delle autorità preposte alla sicurezza. Se in città si continuano a restringere carreggiate in ambiti già trafficati la conseguenza è che i mezzi di soccorso non possono più muoversi con la necessaria rapidità: pensiamo alle autobotti che dovessero spegnere un incendio o alle ambulanze con dentro chi lotta per la vita. Con le corsie uniche anche nelle arterie più importanti potrebbero non arrivare in tempo…

A giugno ho scritto ai Vigili del Fuoco per sapere se non ravvisassero pericoli in Corso Buenos Aires. Aspetto ancora…

Un ultima nota: guardando i lavori dall’alto si vede che lo spazio per far coesistere ciclabile, parcheggi e doppia carreggiata ci sarebbe stato. Ma l’obiettivo è sempre restringere carreggiate e tagliare parcheggi.

4 thoughts on “I mezzi di soccorso prigionieri del traffico creato da Granelli

  1. Siete da denuncia, se fosse per voi la città sarebbe uno schifo totale. Quel video è ridicolo, è palese che il traffico sia stato generato da quel camion che rallenta le macchine. Al secondo 8 si vede infatti che davanti al mezzo pesante la strada è VUOTA, però voi siete così pieni di rabbia e odio che siete disposti a vomitare false notizie ovunque.

  2. Il cantiere della ciclabile occupa lo stesso spazio che occuperà la ciclabile in futuro.
    Quindi tutte le volte che il bus o un furgone si fermerà si creeranno situazioni di questo genere.

  3. Volevo rispondere al signor lorenzo che ha commentato il video, che prima di scrivere certe frasi sarebbe meglio che passasse in alzaia naviglio pavese per capire la situazione.Da qualche mese a questa parte è sempre cosi i camion e mezzi di soccorso fanno fatica a transitare,ed è diventato pericolosissimo per uscire dalla vettura.Glielo dica al suo amico Granelli.
    Nessuno dice che non bisognava fare la ciclabile ma sinceramente quelle aiuole sono sproporzionate.

  4. Certo non gli basta restringere la carreggiata ma mettono anche impedimenti a qualunque manovra di emergenza.
    Le auto una dietro l’altra come vagoni ferroviari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.