Aperti 1.650 cantieri con primi 400 mln di Regione Lombardia

Lombardia

Il piano della Regione Lombardia per stimolare l’economia dopo la crisi generata dalla pandemia “sta avendo un notevole successo: i primi 400 milioni messi a disposizione dei Comuni per la realizzazione di opere pubbliche vedono già ad oggi l’apertura di 1.650 cantieri sui 3.100 previsti e prossimamente tutti i 3.100 verranno aperti”. È il giudizio del presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervenuto in video alla terza edizione degli Stati Generali dell’Ingegneria a Milano. “Credo che sia sicuramente un grande successo, che deriva anche dal fatto che in questo caso per la realizzazione degli appalti sono state utilizzate quelle norme semplificate che sono oggetto della nostra modifica della semplificazione della norma che ha cercato di semplificare un po’ di normative. Tutti questi cantieri sono un mezzo attraverso il quale noi vogliamo rilanciare l’economia, rilanciare il comparto dell’edilizia che sicuramente è uno dei comparti trainanti per ogni ripresa economica” ha aggiunto. Quanto al Recovery Fund Fontana ha ricordato che la Regione “sta predisponendo un piano, ha già predisposto una serie di proposte che verranno poi con voi condivise per 35 miliardi che è la quota che è stata assegnata alla Regione Lombardia, sulla quale può esprimere un proprio parere. Sono proposte che vanno nella direzione dei principi stabiliti e voluti dalla Unione Europea: digitalizzazione, transizione verde, rigenerazione ed attrattività. Sono tutti indirizzi voluti dall’Europa, ma anche indirizzi che la nostra regione vuole fare propri per cercare guardare al futuro con lo stesso entusiasmo e con la stessa volontà che i nostri imprenditori hanno dimostrato dopo la prima ondata epidemica, hanno dimostrato di voler mantenere e avere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.