Non sanno come realizzare le ciclabili in prossimità delle fermate ATM. Allora le sopprimono!

Fabrizio c'è Milano

I ‘Leonardo da Vinci’ di Palazzo Marino che hanno pensato la ciclabile di Buenos Aires si erano dimenticati pure delle fermate Atm.

Pur di accontentare la lobby green, in tutta fretta l’assessore Granelli ha realizzato una ciclabile senza progetto, senza ordinanza, senza parere dei Vigili Urbani e senza preventivo di spesa.

Per questa sgangherata opera Granelli ha pure sacrificato gli utenti del trasporto pubblico e ha messo in pericolo gli autisti Atm.

Senza comunicazioni sono state soppresse due fermate frequentatissime del servizio sostitutivo MM (Pta Venezia e Lima) perché chi ha dipinto le ciclabili non sapeva ci fossero due fermate MM. Oppure non sapeva come disegnare la ciclabile in prossimità delle fermate. Cosi gli autisti si sono trovati passeggeri inferociti che non potevano scendere dal mezzo o salire a bordo.

Il tutto a riprova della improvvisazione con cui hanno fatto la pista.

2 thoughts on “Non sanno come realizzare le ciclabili in prossimità delle fermate ATM. Allora le sopprimono!

  1. Vedi Fabrizio, io lo sostengo da tganto tempo: non c’è spazio per tutti. Non c’è spazio per auto moto ATM bici pedoni. NON C’E’. Le piste si fanno nelle vie dove c’è spazio sufficiente senza sacrificare altri posteggi o le careggiate. E adesso continueranno a privilegiare i pedalatori della domenica, perchè l’inquinamento causa il covid, i bimbi hanno al tosse, gli ucellini sono tristi. Ma Milano resterà comunque sempre nella pianura padana, uno dei posti più inquinati del mondo. Almeno in auto posso mettere il ricircolo…
    PS complimenti all’AMAT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.